Sono le flotte a ridare fiato al mercato

Torna a crescere a giugno il mercato dell'auto in Italia, con un incremento su base annua del 3,81% a 127.489 immatricolazioni, a fronte delle 122.815 nello stesso mese del 2013. Lo riferisce il ministero dei Trasporti. A maggio il mercato aveva segnato un calo annuo del 3,57%, dopo cinque aumenti delle vendite consecutivi. Nel periodo gennaio-giugno la Motorizzazione ha in totale immatricolato 756.818 vetture (+3,34%), a fronte delle 732.322 immatricolazioni dello stesso periodo dello scorso anno. «Si tratta di un risultato positivo - commenta Gian Primo Quagliano, presidente del Centro studi Promotor - che va comunque valutato tenendo conto che il confronto si fa con un 2013 sceso del 47,7% al di sotto dei livelli ante-crisi (2007) e che questo risultato positivo è dovuto esclusivamente agli acquisti di auto aziendali». Fiat Group Automobiles ha immatricolato in Italia, a giugno, 34.570 vetture, con un rialzo del 2,8% rispetto allo stesso mese del 2013. La quota è del 27,12% (era del 27,38%). Nei sei mesi le immatricolazioni sono 211.995, lo 0,6% in meno dello stesso periodo 2013 mentre la quota scende dal 29,1% al 28%. Nuovo aumento delle vendite (+9%) per Chrysler Group negli Stati Uniti (miglior giugno dal 2007; bene negli Usa anche Fiat: +11% (+113% la 500L).