Sorrentino in attesa di Oscar fa da traino alla tv on demand

Il futuro è l'intrattenimento via Internet. Lo sa bene anche Mediaset che per lanciare la sua piattaforma Infinity ha messo a disposizione degli utenti (registrati) nientemeno che «La grande bellezza», il film di Paolo Sorrentino in corsa per l'Oscar. Per tre giorni si poteva scaricare e vedere per soli 99 centesimi. Il successo è stato buono ma i numeri sono top secret. Il settore dei contenuti on demand, infatti, è in grande fermento. In Italia nei prossimi sei mesi dovrebbero essere lanciati altri due servizi: l'atteso River, di Sky, forse già a marzo, e il noto Netflix, dagli Usa, dove ha 38 milioni di clienti, già in Europa ma solo in Inghilterra e in Francia. La formula è semplice: niente contratto, basta la connessione a Internet e un canone mensile.