Sospende il lavoro in una fabbrica in Cina

Samsung sospende temporaneamente l'attività nella fabbrica di uno dei suoi fornitori in Cina che avrebbe assunto lavoratori minorenni per produrre componenti per cellulari. Lo riporta il «New York Times», sottolineando che le indagini avrebbero mostrato prove di sospetto lavoro minorile.