SOTTO LA LENTE Quell'arrocco sui bond che ha bruciato la ripartenza

Nei primi sei mesi del 2012 i risparmiatori italiani hanno riscattato quote di fondi azionari (-4,6 miliardi di raccolta netta negativa), di fondi bilanciati (-771 milioni), di fondi flessibili (-2,8 miliardi) e di fondi monetari (-3,2 miliardi). Al contrario hanno sottoscritto a piene mani i fondi obbligazionari (+8,6 miliardi).
Una scelta azzeccata per i fondi monetari, ma per gli altri prodotti no. Infatti dal primo luglio al 17 settembre scorso i fondi monetari hanno guadagnato soltanto lo 0,8% mentre i fondi azionari hanno registrato performance medie del 6,6% e i bilanciati il 4,8% contro il 3,1% dei fondi obbligazionari. È la conferma che, osando un po' di più, si sarebbe potuto guadagnare molto di più.