S&P taglia le stime: preoccupano Italia e Spagna

Riviste ancora al ribasso le stime per l'Ue. S&P: "Recessione sempre più profonda". E sulla Francia: "Impantanata senza crescita"

Una nuova, pesantissima batosta all'Eurozona. L’agenzia di rating Standard & Poor’s è tornata, infatti, a tagliare le stime dell’economia dell’Unione europea per il biennio 2012-2013, abbassando i valori già critici valutati a luglio scorso. A preoccupare sono soprattutto la Spagna e l'Italia, la cui recessione si sta facendo sempre più profonda.

Per quanto riguarda l’anno in corso, l’agenzia di rating statunitense prevede nell'Eurozona un calo del prodotto interno lordo dello 0,8%, rispetto alla contrazione dello 0,7% di luglio. Non solo. Per quanto riguarda il 2013, Standard & Poor's cancella addirittura il segno più (+0,3%) prevedendo una crescita zero. Ancora peggiori le revisioni per il pil della Spagna con una stima per il 2013 che passa da -0,6% a -1,4%. Quanto all’Italia, l'agenzia di rating parla di una "recessione più profonda", mentre non mancano i segnali preoccupanti per la Francia che viene vista "impantanata senza nessun crescita".

Commenti

arkangel72

Mar, 25/09/2012 - 13:16

Chi avrà ragione Standard&Poor’s o Monti che vede già la "luce"?

Ritratto di Marcop75mp

Marcop75mp

Mar, 25/09/2012 - 14:00

Ma scusate, Monti non vede la luce? Ma che cazzo dice... ! Siamo in recessione e il peggio deve ancora arrivare... Studiate Barnard ne scoprirete delle belle...

brac

Mar, 25/09/2012 - 14:03

Ma l'hanno detto anche al bocconiano e ai suoi principali sponsor, oppure loro sono troppo affaccendati per occuparsi di queste quisquilie?

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 25/09/2012 - 14:44

grazie monti, grazie al tuo governo siamo tornati ad essere i primi della classe

Ritratto di foresto

foresto

Mar, 25/09/2012 - 14:47

L'estate e' finita. Ricominciano le pagelle delle agenzie AMERICANE di rating al fine di preservare la superiorita' degli States anche in presenza di situazioni spesso peggiori di quelle Europee.

erminiamusolesi...

Mar, 25/09/2012 - 14:58

scusate,monti vede la luce si.....anche se si leva dai maroni,oltre a quello che prendeva(E CONTINUA A PRENDERE)da varie parti,prende anche 20.000?30.000?al mese come sen.(PER QUALI MERITI POI)!!!!!pertanto vede una bella luce.....del dolce far niente....MANTENUTO DA DEI DEMENTI TIPO ME ......CHE PRENDONO 600€AL MESE di pensione,ho la sua stessa età,ho lavorato come un ciuco e questo è il risultato.....LUI NON HA MAI FATTO UN'ACCIDENTE ED HA LE VILLE......SPERIAMO CHE VEDA PRESTO UNA LUCE.....COME DICO IO....ASSIEME A TUTTI I MANGIAPANE A TRADIMENTO CHE MANTENIAMO....BASTA,ONESTA' E GENTE NUOVA,NON NE POSSIAMO PIU'......

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Mar, 25/09/2012 - 15:00

Se in Italia e Spagna non si stoppa al 100% l'immigrazione, questi due paesi non usciranno dalla crisi ed il rischio di sempre più recessione diventa realtà! I governi non hanno le idee chiare e quindi bisogna cambiare anche il mondo politico! Ci vuole uno spirito nuovo, bisogna dare fiducia alla gente e mettere in moto la macchina lavoro per tutti! Il mondo politico é impantanato nel suo cliché e non riesce ad uscirne! Le previsioni restano dunque al ribasso! Chi dice di vedere la luce in fondo al tunnel, vede solo una fatamorgana! Ci vuole una rivoluzione culturale e politica! Dovrei essere io il Capo dello stato italiano, altrimenti non cambierà nulla! Questo lo ripeto da anni e la storia mi ha dato ragione e mi darà ragione!

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 25/09/2012 - 15:35

Ci siamo, siamo al capolinea. Monti a fallito il banco stà saltando. EWWIVA.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 25/09/2012 - 15:50

Ormai lo sanno anche i bambini o tagli la spesa pubblica o vai allo sfascio! Il sig. Monti e la sua squadra ,invece, fanno ammuina.,Dai taglia un milione di statali e 20 MLD di spesa per la politica! Forza!.....se sei capace....o come dice Casini sei anche tu della Cupola?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 25/09/2012 - 16:24

Notizia di oggi:i consumi sono al minimo storico dal '46. Ma siamo noi che non capiamo la strategia sopraffina del nostro sobrio governo. Le terapie migliori e votate al successo definitivo sulla malattia sono, notoriamente, quelle che riducono il paziente in fin di vita.

Luigi Farinelli

Mar, 25/09/2012 - 17:45

Di queste stime al ribasso sentiremo continuamente parlare per spingere verso elezioni che siano convenienti (che siano espressione) non del popolo sovrano (che ormai comanda ben poco)ma di chi l'autonomia nazionale vuole limitarla per sostituirla con una sovranazionale cara solo all'ultracapitalismo e all'ultralaicismo comunitario alla conquista del mondo fra una globalizzazione e l'altra. In parole povere, se non verrà rieletto Monti, loro portabandiera e il Governo futuro non sarà omologato ai diktat dei banchieri e "finanzieri creativi" mondialisti, potremo aspettarci che ci tolgano pure la tripla "Z".