La spremuta di tasse amareggia gli Aleotti


Oltre 820 milioni di tasse pagate in 10 anni al fisco italiano su un totale di 1,4 miliardi di imposte. Insomma, segnala il gruppo farmaceutico Menarini, l'Italia ha prelevato in un decennio il 58,5% di quanto corrisposto agli erari di tutto il mondo, nonostante rappresenti ormai poco meno di un terzo del fatturato consolidato. È il triste controsenso fiscale, che la famiglia Aleotti (azionista con il 4% di Mps) non ha mancato di sottolineare presentando i risultati preliminari del 2012 che hanno visto aumentare i ricavi del 7,5% a 3,2 miliardi a fronte di un calo del 12,3% nel nostro Paese.