Tensioni sui mercati: giù la Borsa, torna a salire lo spread

Nervosismo a Piazza Affari. Il differenziale Bund-Btp apre a 288, ma poi scende a 279

Il governo è in bilico e - manco a dirlo - tornano le tensioni del mercato. Sale lo spread tra Btp e Bund, che questa mattina segnava i 288 punti, contro i 264 della chiusura di venerdì. Dopo poco, però, il differenziate tra i titotli decennali italiani e tedeschi è tornato sotto ai 280 punti base (279), con un rendimento al 4,55%. Il differenziale tra i decennali di Spagna e Germania oscilla su 264 punti base e il tasso dei Bonos spagnoli è al 4,40%, con il divario tra Italia e Spagna a 15 punti base.

Anche Piazza Affari è in affanno con il Ftse Mib che ha aperto a -1,74% a 17.324 punti ed è scivolato in seguito a -2,4% a 17.229 punti.

Commenti
Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 30/09/2013 - 10:22

mediaset -3.50%...

Stratocaster

Lun, 30/09/2013 - 10:22

Ora il fatto che Berlusconi l' abbia definito bufala non vuol dire che abbia ragione, oppure gli interessi del mutuo che aumentano grazie allo spread li vuol pagare lui?

Pluto 2012

Lun, 30/09/2013 - 10:23

Bufala dello spread un corno. All'aumento dei tassi sul mercato secondario, segue un aumento dei rendimenti dei titoli che loStato andrà ad emettere e che, altrimenti, non verrebbero sottoscritti. In questo modo aumentano gli interessi passivi e la spesa pubblica

xgerico

Lun, 30/09/2013 - 10:23

Grilli domanda come stanno le azioni Mediaset e poi rifai l'articolo!

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 30/09/2013 - 10:36

Fino a poco tempo la parola spread era sconosciuta ai non addetti al lavoro: oggi è all'ordine del giorno.la minaccia :se cade il governo aumenta lo spread, se i va a votare aumenta lo spread, se si dimette il sig. X aumenta lo spread, se amenta l'IVA aumenta lo spread, se compro un chilo di mele in più del necessario aumenta lo spread...... E basta con sto spread......è solo un'invenzione pe impaurirci e fari fare passi sbagliati! Possiamo, a casa nostra, fare quello che riteniamo giusto ? L'Europa una volta si faccia i propri affari, tant'è che ino adessoè sta un auntenico flop e si vede ( anzi dirò di più .....ha affossato il nostro Paese, quarta potenza mondiale per economia, esercito, manufatteria, gelaterie, spaghetterie, agricoltura, lanifici, acciaierie e i genitori avevano come badanti i propri figli....o no?)

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 30/09/2013 - 10:39

Non vi sforzate molto a giustificare berlusconi colpevole dello spread altissimo, sappiamo tutti che Mediaset è crollata oggi solo a causa delle apparizioni in tv di Minzolini

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 30/09/2013 - 10:40

Chi ha un pò di coscienza fermi berlusconi.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 30/09/2013 - 10:44

I mercati sono totalmente manipolati: sul BTP in apertura con un calo del 2% sono intervenuti operatori con grossi volumi e prezzi di acquisto superiori all'1% a quelli di apertura.

watcheroftheskyes

Lun, 30/09/2013 - 10:47

Bufala un cavolo! Lo spread, e di conseguenza i tassi a cui rivendiamo il nostro debito, sono l'indice di quanto siamo affidabili sul piano di sostenibilità delle nostre finanze. Se il termometro segna "40" il dottore non dovrebbe dire in giro "il termometro è una bufala". Poi, per carità, alle 10.47 il BTP a 10 anni sta sul secondario a 4,50% che, rispetto ad un paio di anni fa è un sogno. Attenti a ripeterci che è una "bufala", perché non è vero.

Atlantico

Lun, 30/09/2013 - 10:54

Grilli, lo spread significa pagare più interessi passivi sul debito pubblico in mano ad entità italiane e straniere. L'unica bufala, Grilli, è se lei si definisce giornalista.

Maperpiacere

Lun, 30/09/2013 - 10:54

Ma che articolo è!! La borsa scende, Mediaset va a picco, lo spread cresce e qui si titola parlando di bufale. Ma come si può essere così proni e privi di dignità da negare l'evidenza pur di sostenere la causa padrone. Che pena. E che sollievo sentirsi diversi da questi ometti.

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 10:57

#m e gli altri che la pensano come lui: lo spread sarebbe una bufala? Sono gli interessi che dobbiamo pagare sui titoli pubblici. Più sale, più interessi dobbiamo pagare. E si parla di miliardi di euro in più. E sono soldi nostri, anche i suoi, non l'ha capita? E smetta di ripetere a pappagallo quello che il suo leader dice.

no beluscao

Lun, 30/09/2013 - 10:57

bravo grilli dai retta al tuo capo pregiudicato anche se sei ben pagato . come mai mediaset crolla ? che goduria

conenna

Lun, 30/09/2013 - 10:58

Peccato che la bufala costi qualche miliardo di Euro che, tutti noi contribuenti, dovremo pagare con le tasse. Grilli vive e paga le tasse in Svizzera o è un cittadino italiano? Per furore ideologico e cupidigia di servilismo vuole raccontarci che lo spread è una bufala? E allora le differenze sui tassi con cui ci finanziamo le paghi lui e il suo capo.

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 11:04

#ohm e gli altri che la pensano come lui: lo spread sarebbe una bufala? Sono gli interessi che dobbiamo pagare sui titoli pubblici. Più sale, più interessi dobbiamo pagare. E si parla di miliardi di euro in più. E sono soldi nostri, anche i suoi, non l'ha capita? E smetta di ripetere a pappagallo quello che il suo leader dice.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 30/09/2013 - 11:06

Caro Grilli mettitela in quel posto la tua bufala sullo spread. Vallo a dire a tutti quelli che hanno contratto un mutuo variabile che è una bufala e che per colpa dei tiramenti del tuo padrone che non accetta una sentenza e l'inevitabile decadenza dal Senato ora si troveranno la rata aumentata. Le mani in tasca non potete metterle perchè ormai c'è rimasto poco ma prosciugate i conti correnti a beneficio delle banche.

Rossana Rossi

Lun, 30/09/2013 - 11:07

luigipiso bisognerebbe fermare te e tutte le cornacchie rosse trinaricciute che blaterano scemenze, altro che Berlusconi.....

gamma

Lun, 30/09/2013 - 11:09

Vorrei segnalare alla redazione una notiziola di fonte ANSA che indirettamente si ricollega alla notizia della bufala Spread e che dimostra come questo nostro paese sia campione nel cercare di imbrogliare tutto. Alla fine non facciamo altro che farci tanto male. ANSA - Concorso truccato, arrestati due 'prof' Docenti università Messina, pressioni su vincitore per ritirarsi 30 settembre, 10:28 La Guardia di Finanza ha arrestato a Messina due docenti dell'Università accusati di ''aver gravemente inquinato'' un concorso per ricercatore in Microbiologia e Microbiologia Chimica, allo scopo di pilotarne l'esito. L'operazione, ribattezzata 'Pacta servanda sunt', è il risultato di indagini durate diversi mesi che hanno messo in luce ''un vero e proprio sistema deviato delle procedure concorsuali che regolano l'accesso al mondo accademico''. Le ordinanze di custodia cautelare, agli arresti domiciliari, firmate dal Gip Massimiliano Micali, sono state eseguite nei confronti di un Direttore di Dipartimento dell'Università di Messina, che è anche professore ordinario e di un altro professore ordinario. Altri tre docenti sono indagati. Secondo i finanzieri ''sia la commissione giudicatrice, che il vincitore del concorso, venivano stabiliti a monte dagli arrestati, con la collaborazione dei loro colleghi''. Secondo le indagini il piano sarebbe potuto saltare perché un altro candidato aveva raggiunto un punteggio più alto di quello che secondo i docenti coinvolti dovevo vincere il concorso. Con la frase "Pacta servanda sunt", i patti vanno rispettati, in un'intercettazione telefonica i due arrestati concordano sulla necessità che il candidato col punteggio piu' alto debba rispettare i patti, ovvero ritirarsi, dietro la promessa di una sua successiva sistemazione in altra procedura concorsuale per ricercatore.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 30/09/2013 - 11:20

bruno49: per sua norma e regola, lo spread non è "gli interessi che dobbiamo pagare sui titoli pubblici", ma il differenziale tra il rendimento dei nostri titoli e quello dei titoli tedeschi. Quello che conta non è lo spread, ma, appunto, il rendimento dei titoli (che, peraltro, oggi è salito anch'esso).

enrico09

Lun, 30/09/2013 - 11:22

ohm, in effetti lo spread di cui si parla é nuovo a molti ma questo non vuol dire che sia una bufala, é un indicatore di mercato che chiunque abbia basi di studio in economia puo' capire, credo che lei dovrebbe leggere e informarsi. E' normale che la fiducia in un paese cali in un momento di incertezza di governo, e quindi é normale che la differenza tra i tassi dei titoli di stato di paesi con stabilità diverse divergano...non é normale che un giornalista parli di bufala quando questa cosiddetta "bufala" contribuisce a gonfiare i mutui e a sgonfiare le tasche degli italiani

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 11:24

# Rossana Rossi: se deve dare ai comunisti l'epiteto "trinaricciuti", sappia che si dice "trinariciuti" con una sola "c". E lo sa chi inventò questa parola? No? Glielo dico io. Fu Giovannino Guareschi (quello che scrisse i divertenti romanzi con Don Camillo e Peppone) il quale, per prendere in giro i comunisti, li disegnava con tre narici(trinariciuti). Ma cosa vuol sapere lei che ripete a pappagallo quello che vede scritto da altri che sbagliano come lei.

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 11:27

Se lo spread sale e quindi gli interessi che dobbiamo pagare, mancheranno i soldi per abrogare l'IMU. Visto che guaio che ha combinato Berlusconi? E sarebbe lui che ama l'Italia?. Non gliene frega niente dell'Italia

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 30/09/2013 - 11:28

Ma lei Grilli dove le ha fatte le elementari ? Come si permette di dire la "Bufala dello spread" , non sta scrivendo sul corrierino dei piccoli ma su un giornale di destra liberale e definisce lo spread una bufala ? Ma dia retta a me si vada a nascondere per non dire altro.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Lun, 30/09/2013 - 11:31

se lo spread sale io contribuente pago, questo è un fatto. è giusto che sia così? non mimporta, così è. e chi ha fatto si che così sia me la pagherà!

pinolino

Lun, 30/09/2013 - 11:33

Quando leggete la parola spread sul vostro contratto di mutuo a tasso variabile ricordate che è una bufala o al massimo un moderato disturbo psicosomatico.

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 11:37

fritz1996: ho detto per semplicità "sono gli interessi". So benissimo che lo spread è il differenziale fra gli interessi sui Bund tedeschi e quelli sui titoli italiani. Sempre interessi in più da pagare essi sono. Il suo ironico "per sua norma e regola" se lo poteva risparmiare. Il concetto è quello.

thecaliffo

Lun, 30/09/2013 - 11:38

Non siete dei giornalisti, ma dei servi meschini senza dignità ed onore.

adp

Lun, 30/09/2013 - 11:48

Domani c'è l'aumento dell'iva... qui l'unica bufala è berlusconi e tirapiedi.

Ritratto di limick

limick

Lun, 30/09/2013 - 11:55

Sarebbe ora che saltasse tutto il sistema, ammortizzatori sociali compresi e ci rifacciamo tutti da zero, vuoi vedere che gli italiani si svegliano tutto ad un tratto dal torpore della collusione col marcio politico??? Forza!! Mica abbiamo bisogno dell'europa (che tra l'altro ci danneggia e ci costa solo!). Sveglia!

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 30/09/2013 - 11:56

La pazienza degli italiani è finita!Dal'48 nulla è cambiato,da benestante a ricco di tasse tintinnii di manette,no Diritti,Libertà ed Equità! Quante falsità, ma come possa affermare che la borsa trema, se questi momenti è il più propizio per queste sanguisughe per intascare utili e fare shopping? Tu Prof e furbacchione nelle Istituzioni che, anziché tutelarci, hai innescato questa guerra di spread Economica: “ Dimmi : “ Quanti Mld€ hai intascato e in quanti scranni Istituzionali ti sei imboscato facendo carriera alla spalle dei Popoli d'Italy e della vecchia Europa che, oggi con le Vs cure di tasse “gabelle del macinato da nascituro a ticket su vecchi prossimi alla morte tanto che rasentano la povertà o cercate un'altro rewind RDT e Muro o di un altra Piazzale Loreto? ”Gli ingredienti e personaggi sono gli stessi, nel fare crepare il mio amico Bettino Craxi che, se ne dica, il migliore Statista con Silvio Berlusconi che, per magia nel'94, fu target con l'avviso ignobile nonché fuorilegge, mentre Presiedeva un Convegno Mondiale sulla criminalità: “ ' A fecc du chezz ”, ma Mps cos'è una barzelletta o cioccolata di Mina Mazzini? Dimmi: “ Solone “ Ponzio Pilato”, Pistola o Pirla di Prof o Capò non fare il Giacobino, ma dicci: “ Quanti Mld€ ci hai fregati alla faccia dell'instabilità Politica, se a Governare sono gli stessi tromboni compresi nell'Epifania di Fiom Cgil? Pensaci Giacomino.

Ritratto di limick

limick

Lun, 30/09/2013 - 11:57

watcheroftheskyes Lun, 30/09/2013 - 10:47 Siete rimasti in 4 a crederci, se vi trovate potete fare una partita di briscola a coppie, 2 su 3 poi a casa! :))

Ritratto di limick

limick

Lun, 30/09/2013 - 12:00

thecaliffo Lun, 30/09/2013 - 11:38 Non siete italiani siete collusi con la Merkel nella distruzione dell'Italia, va bene essere fessi ma guardare almeno cosa c'e' in gioco, chissenefrega se non pago l'imu a Gennaio, e rimango schiavo a vita della burocrazia e della finanza europea, bisognerebbe guardare oltre............ poi pghero' la service tax a febbraio. SVEGLIA!!!

maxmello

Lun, 30/09/2013 - 12:02

Berlusconi e la crisi: Mediaset e Mondadori crollano in Borsa (Libero di oggi). Mediaset perde il 4,39% a quota 3,004 euro, con quasi 800mila pezzi passati di mano. E' uno dei peggiori ribassi dell'indice Ftse Mib, che perde in avvio il 2,20 per cento. Ma è tutto l'universo berlusconiano a perdere: Mediolanum apre a -1,74% in asta di volatilità, Mondadori a -5,24% a 0,886 euro. (Libero di oggi)Lo spread sale - E brividi, soprattutto per l'Italia, arrivano anche dal fronte spread. Dopo un'apertura-horror con il differenziale schizzato a quota 288 punti, ai massimi dallo scorso giugno, il rapporto tra Btp e Bund tedeschi è velocemente rientrato a quota 280, per un rendimento del 4,56%. (Libero di oggi). Si vede che gli italiani (e Libero) hanno idee diverse su cosa sia una bufala. Sig. Grilli le faccio io qualche esempio per farle capire cosa io e tanti italiani intendiamo per bufala: un milione di posti di lavoro, riforma del sistema fiscale, sconfiggere il cancro in 3 anni, il ponte sullo Stretto, il contratto con gli italiani, riduzione della spesa pubblica, pensioni minime di mille euro, riforma della sanità, nessun aumento dell'IVA (vedi governo berlusconi 2011), snellimento della burocrazia, incentivi per le imprese che assumono e chi più ne ha più ne metta. Detto questo, sono convinto che se la tendenza in Borsa non dovesse cambiare vedremo una repentina inversione di rotta del "partito degli onesti" sul tema delle dimissioni. Degli italiani e dell'Italia al pregiudicato non è mai importato nulla e sarebbe dispostissimo anzi felicissimo di portarci tutti a fondo con lui questo è palese a ogni persona di buon senso. Unica speranza per noi quindi è che sia colpito dove davvero gli importi, i suoi interessi e la sua roba, certo, come al solito spaccerà la tutela dei suoi interessi per quella degli italiani, come ha sempre fatto, ma questo è l'uomo silvio berlusconi e ci sarà incredibilmente ancora qualcuno che gli crederà, ma questi sono gli elettori del pregiudicato silvio berlusconi.

bruno.amoroso

Lun, 30/09/2013 - 12:08

LA BUFALA dello spread??? Abbiamo un pazzo criminale (già condannato definitivamente) che decide di affondare il Paese per curare SOLO i suoi interessi e secondo voi all'estero dovrebbero ritenerci affidabili? per colpa dell'azione terroristica del nano mafioso sono stati confermati tutti i peggiori stereotipi dell'Italia. Stavolta fate una brutta fine

G_Gavelli

Lun, 30/09/2013 - 12:08

Il Giornale, continuate a prendere per il culo gli Italiani: lo Spread non è una bufala...Spagna docet!!!

maxmello

Lun, 30/09/2013 - 12:15

Xvincenzoaliasil: Ma che....??

vince50_19

Lun, 30/09/2013 - 12:17

Bruno49 - Come lei ben sa la faccenda afferente lo spread relativa al fatto che la Germania ha ottenuto lo status di paese di riferimento, altrimenti non sarebbe entrata nell'euro. Se quello che appare in via del tutto tecnica è quello che vediamo, nulla mi vieta di pensare che vi sia una certa sudditanza finanziaria, ordini di lobbies trans-anazionali, interessi personali.. Adesso alcuni interrogativi: come si può pensare di sostituire la giusta esigenza di un popolo come il nostro di vivere dignitosamente, anche andando a deficit come fanno tutti quelli che ancora possono, con il gioco usuraio sul "bisogno indotto"? Come si può pensare che un Debito Pubblico palesemente iniquo e gonfiato, accumulato in modo cinico, incauto e avido dai Governi che si avvicendano, debba e possa essere ripagato con privazioni, lacrime e sangue dai cittadini? E chi ha generato questo debito, i governi TUTTI? Come si può giustificare che tale Debito Pubblico sia raddoppiato nella sola Italia, dal 1994 ad oggi, passando da 1000 a oltre 2000 miliardi di euro? Come si può sopportare che le sorti dei popoli, sottratte ai legittimi parlamenti, siano finite nelle mani di anonimi "mercanti" in maggioranza di genìa massonica che tramutano le nostre vite in oro per le loro casse? Il rimedio più urgente ora sarebbe quello di mandar via Berlusconi e tutto si risolve? Con 70 miliardi all'anno di interessi che paghiamo sul debito stesso mentre la politica non solo non fa sacrifici ma stanzia "alternative" economiche fingendo che noi cittadini non ce ne accorgiamo? Invece di essere compatti con queste usurpazioni bell'e buone, ci lasciamo fregare da chi (non certo politici) ha interesse a mettere in pratica il motto romano del "divide et impera". Il mio pallino rimane sempre guardare i comportamenti fuori dall'Italia e "lì" non vedo niente di buono, qualsiasi governo sarà da noi al potere.

Ritratto di stegalas

stegalas

Lun, 30/09/2013 - 12:19

Lo spread, lo spread! Parola senza senso fino all'estate 2011 (in economia vuol dire 237 cose diverse) e mai sentita dagli italiani che veleggiavano già su un debito da 2000 miliardi di euro, da allora è divenuto un termine totemico, subito utilizzato come clava dalla Procura de La Repubblica e subito riecheggiato nelle migliaia di cervelli vuoti trinariciuti. SPREAD! SPREAD! SPREAD! Sale per colpa di Berlussssschoni, scende per merito della Sinistra! Infatti, quando Bersani ha tenuto bloccato il Paese per due mesi per fare i teatrini coi grillini, lo spread giustamente è sceso, di fronte a tale dimostrazione di stabilità e consistenza di prospettiva di governo. Si è mantenuto stabile di fronte ad un governo che ha pensato a gay, migranti e femminicidi, senza muovere foglia in economia, mentre tutti gli indici economici precipitavano. Ora, giustamente, esplode, perché Berlusssssschoni fa cadere il governo. Ed allora finisce ogni speranza di salvare l'Itaglia!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 30/09/2013 - 12:23

Ma il sig. Grilli li leggerà questi commenti ? Speriamo lo faccia e prossimamente prima di scrivere certe cretinate ci pensi almeno due volte.

agosvac

Lun, 30/09/2013 - 12:39

Questa della borsa che sale o scende secondo la più o meno stabilità politica è una vera corbelleria. La bosrsa scende perchè i pescecani che nuotano nel torbido cominciano a vendere per poi ricomprare qualche giorno dopo facendola risalire ma guadagnandoci un sacco di soldi. Lo stesso vale per lo spread: si cominciano a vendere i titoli italiani in modo che la loro quotazione scende per poi ricomprarli ad un prezzo più basso e farli risalire. Con la situazione politica la borsa non ha niente a che vedere, è solo una questione di alta finanza. Se volessero, e, chissà, un giorno o l'altro lo potrebbero volere, quelli dell'alta finanza metterebbero in ginocchio anche la krante Germania, basterebbe che cominciassero a vendere i bund tedeschi che, tra l'altro, rendono meno che niente ed immediatamente lo spread diminuirebbe. Se non l'hanno ancora fatto è perchè aspettano il momento giusto per farlo.

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 12:43

vince50_19: ho letto

agosvac

Lun, 30/09/2013 - 12:46

Egregio stratocaster, anche lei ha idee poco chiare. Il tasso dei mutui non dipende dallo spread ma solo dal tasso di sconto della Bce e se la sua banca le aumenta i tassi basterebbe che lei si rivolgesse ad un bravo avvocato per farseli diminuire. Io ho un mutuo che è collegato al tasso di sconto ed anche quando lo spread era a 500 continuavo a pagare in base ad esso. Purtroppo voi sinistroidi quando stipulate un mutuo neanche guardate le condizioni e firmate senza leggere.

evidio

Lun, 30/09/2013 - 12:48

Bufala?! Come nel 2009 quando si diceva che la crisi non c'era e i ristoranti erano pieni. O come nel 2011 quando ci si è dovuti battere in ritirata con l'Italia alla soglia del fallimento.

agosvac

Lun, 30/09/2013 - 12:59

Egregio pluto2012, anche lei sbaglia. La spesa pubblica aumenta perchè il Pd che è al Governo non è stato in grado di diminuirla malgrado le sollecitazioni del Pdl. Se si mettesse mano alla riduzione della spesa pubblica e per fare questo bisognerebbe ridurre le spese della Pubblica Amministrazione e della burocrazia elefantiaca che la sostiene,anche un aumento dello spread avrebbe conseguenze ridotte. Infatti sarebbero necessarie meno emissioni di titoli di Stato. Lei vede il problema al contrario: non è che aumentando lo spread aumenta la spesa pubblica, è la spesa pubblica che aumenta che contribuisce ad aumentare lo spread.Infatti lo Stato, qualsiasi Stato, si finanzia con l'emissione di titoli pubblici( ma lo stesso avviene con le imprese, solo che in questo caso si tratta di obbligazioni e non di titoli di Stato): minore è l'esigenza, minore è l'emissione di titoli.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 30/09/2013 - 13:14

Comunque spread o non spread l'Italia è una sorvegliata SPECIALE dalla Cermania : se l'Italia dovesse uscire dall'Europa e dall'Euro la Cermania piangerebbe perchè dovrebbe trovare un altro Paese da poter far fallire...e non è facile...ih!ih!ih!

agosvac

Lun, 30/09/2013 - 13:17

Egregio pluto2012, avevo scritto un commento alle sue considerazioni ma probabilmente non è andato in rete. Le ripeto il succo. Lo spread con la spesa pubblica non c'entra per niente. Non è che aumentando lo spread aumenta la spesa pubblica. Quella aumenta quando non si fanno le opportune riduzioni di spesa. Riducendo la spesa pubblica il che significherebbe ridurre le spese della P.A. e della burocrazia elefantiaca che la sostiene e ne è supporto, si avrebbe meno necessita di emettere titoli di Stato. Uno Stato, qualsiasi Stato, anche la Krante Germania, si sostiene emettendo titoli pubblici. Minori sono le spese, minori sono le emissioni.Uno spread elevato non dipende dalla spesa pubblica ma da questioni finanziarie, da speculazioni della borsa. L'Italia ha un debito elevato non perchè lo spread è più o meno alto, ma perchè la spesa pubblica è fuori controllo.Se il Governo italiano, qualsiasi Governo, riuscisse a ridurre la spesa pubblica, anche uno spread elevato non importerebbe granchè.Purtroppo più del 90% della Pubblica Amministrazione è di sinistra, per cui nessun Governo di sinistra si è mai permesso di fare le giuste riduzioni per non perdere voti e consensi. Neanche Berlusconi l'ha mai potuto fare perchè ogni volta un casini o un fini si è messo di mezzo.

agosvac

Lun, 30/09/2013 - 13:27

Vedo che tutti i sinistroidi , finti economisti, sono in fibrillazione per laumento dello spread. Vorrei fare notare loro che anche col grande monti lo spread era arrivato ad oltre 500 per poi ridiscendre con la scomparsa di monti. Lo spread non dipende nè da Berlusconi nè da letta nè da qualsivoglia uomo politico sia di destra sia di sinistra. Lo spread dipende solo ed esclusivamente dall'alta finanza. Quando si saranno calmate le acque, quando l'alta finanza ci avrà guadagnato quel che voleva, ricomincerà ad acquistare titoli italiani e lo spread diminuirà. Infatti solo un folle, e nell'alta finanza folli non ce ne sono, può liberarsi di titoli che rendono molto di più dei bund tedeschi.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 30/09/2013 - 13:31

Tranquilli brokers. Tranquilli. Calma e gesso. Adesso ci pensa l'uomo di Budapest.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 30/09/2013 - 13:32

Tranquilli brokers. Tranquilli. Calma e gesso. Adesso ci pensa l'uomo di Budapest.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 30/09/2013 - 13:34

Nel 2011 ci raccontavano che lo spread aumentava perché Berlusconi non si dimetteva, oggi ci raccontano che lo spread aumenta perché Berlusconi s'è dimesso. Ovviamente i disastri economici che sta facendo quel somaro di Obama che non trova l'accordo con i repubblicani, non c'entrano niente vero? (Le borse vanno male in tutta europa, lo spread sale in tutta europa).

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 30/09/2013 - 13:40

@Stratocaster: I tassi dei mutui variano in base al tasso Euribor, lo spread non c'entra una mazza.

Ritratto di demistotele

demistotele

Lun, 30/09/2013 - 13:46

è una bufala per chi non lo capisce. Troppo facile così...

bruno49

Lun, 30/09/2013 - 13:52

agosvac: lei ricorda male. Quando Monti fu chiamato da Napolitano lo spread era a 575. Quando si dimise era a 275. Fino a qualche giorno fa era sui 230-235. Oggi oscilla fra 280 e 290. Fra parentesi, ma il paragone non si può fare, quando c'era Prodi era sotto i 100

ilfatto

Lun, 30/09/2013 - 13:59

@Reinhard...e tassi.....ehhh no caro lei, i mutui variabili, oltre all'euribor di riferimento hanno una voce che si chiama "spread" (pensi lei!) che determina il tasso finale applicato, naturalmente ciò si applica solo una volta al momento della stipula...per quanto riguarda poi il suo "english humor" circa il rapporto tra spread e dimissioni, la comuinità internazionale NON è preoccupata per le dimissioni di silvio ma per quelle che hanno causato la crisi di governo..per la comunità economica internazionale silvio prima si ritira a vita privata e meglio ehh..ma lei era ironico vero? o no?

giocondo1

Lun, 30/09/2013 - 14:08

@agosvac@ : sono pienamente d'accordo con i suoi discorsi, di eccellente chiarezza.

vince50_19

Lun, 30/09/2013 - 16:07

Bruno49 - Ha letto e non mi dice come si può risolvere questa faccenda? Però.. Mandiamo a governare il csx e vediamo cosa sapranno fare, giusto? Già qualcosa la immagino.. Pensa lei che fatto fuori Berlusconi tutto si normalizzerà e vivremo felici e contenti con le tasche straboccanti di euro? Io credo che chiunque governerà saremo fregati ugualmente se i partiti non smetteranno di giocare a "risiko" con le nostre chiappe e non si opporranno TUTTI INSIEME allo strapotere di Ue, Bce, Germania e della speculazione d'oltre oceano. Forse allora potremmo acquistare un po' più di dignità e smetterla, una volta per tutte, con Berlusconi che, in questi momenti, è un "falso scopo" per chi anela al potere. Altro che le balle raccontate ad arte da chi ha in testa solo la cadrega, la pensioncina, qualche articoletto sui giornali, l'auto di servizio, la scorta, qualche intervista sui media e che non se ne frega minimamente dei bisogni della gente!