Al top Intesa, Banco e Unicredit Mediolanum e Azimut sugli scudi

A giugno undici gruppi dell'industria italiana del risparmio gestito hanno totalizzato una raccolta netta superiore ai 100 milioni di euro. Il podio delle Sgr con maggiori sottoscrizioni mensili è guidato dal gruppo Intesa Sanpaolo(826 milioni), seguito dal gruppo Banco (721 milioni) e da Pioneer-Unicredit (604 milioni). L'elenco è completato da Amundi group (415 milioni), State Street (408 milioni), Ubi Banca (219 milioni), Mediolanum (211 milioni), Deutsche (205 milioni), Azimut (151 milioni), JpMorgan asset management (147 milioni), Poste (124 milioni).
Risultati mensili a due cifre anche per altri cinque gruppi: Generali (99 milioni), Morgan Stanley (61 milioni), Iccrea (41 milioni), Arca (35 milioni) e Pictet (12 milioni).
Nella graduatoria delle Sgr, che a giugno hanno visto prevalere le nuove sottoscrizioni ai riscatti, ci sono Nextam (7 milioni), Ing Direct (5 milioni), Banca del Ceresio (5 milioni), Axa (4 milioni), Tages (4 milioni), Consultinvest (4 milioni) e Pfm (3 milioni).
Saldo negativo, invece, per la raccolta di Bnp Paribas (-363 milioni), Franklin Templeton i (-359 milioni), Société Générale (-190 milioni), Allianz (-137 milioni), Ubs (-125 milioni), Fondaco (-121 milioni) e Banca Esperia (-118 milioni).