Total in forte calo a Parigi

L’ombra di un nuovo rialzo dei tassi negli Usa ha frenato il mercato di New York che, in fine settimana, tenta di consolidare i livelli raggiunti, con gli indici ufficiali che segnano modeste limature. Ancora protagoniste le notizie societarie, con il colosso farmaceutico Pfizer, in calo dell’1,6%, all’annuncio dei risultati 2005 in linea con l’anno precedente. Arretra Valero Energy di quasi il 5%, a causa della flessione del greggio, mentre calano intorno al 9% i minerari Phelps Dodge e Freeport-McMoRan. Crolla Atari (meno 12%), per i risultati trimestrali in rosso. Tutte in negativo le piazze europee, con Parigi e Stoccolma che cedono quasi l’1%, trascinate al ribasso dai titoli dell’energia e delle materie prime. In calo di oltre il 2% la francese Total, ma sotto pressione Bp (meno 1,2%) e Tullow Oil (meno 1,5%). Tra i titoli delle materie prime Corus cede il 4,4%, Antofagasta quasi il 4% e Bhp Billiton quasi il 5%. Bene Renault, in rialzo del 4,2 per cento.