Troppe «carrette» Rischio sicurezza


La crisi spinge gli italiani a tenersi stretta l'auto vecchia, e pure con qualche ammaccatura. Si va più spesso dal meccanico (+14%) è vero, perché la vettura vecchiotta richiede più manutenzione, ma la recessione spinge a risparmiare, così il parco auto italiano (età media 10 anni 6 mesi) diventa tra i più vecchi e insicuri d'Europa. È quanto emerge da un'indagine del Centro studi di Cna, realizzata da Swg. Circa 7,2 milioni di italiani (il 20%) ammette di possedere un veicolo che ha più di 10 anni di vita, collocando così la Penisola tra i Paesi Ue con il parco vetture più vetusto. La ricerca di Cna mette in luce una quota del 30% (circa 11 milioni di automobilisti) che negli ultimi 5 anni ha tagliato il budget di spesa per le riparazioni, mentre il 31% (oltre 11,1 milioni di possessori di auto), ammette di «girare anche con ammaccature varie, mentre prima facevo riparare tutto».

Commenti

franco@Trier -DE

Mer, 28/08/2013 - 14:35

non lamentatevi se la Fiat e altre compagnie fornitrici licenziano personale.