Tsipras attacca l'Ue: "Fondi mai arrivati al popolo greco"

L'appello di Tsipras al parlamento europeo: "Rivendichiamo un accordo con i nostri alleati che ci porti direttamente fuori dalla crisi e faccia vedere la luce a fine del tunnel"

Il premier greco Alexis Tsipras parla davanti all'assemblea plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. Il capo del governo di Atene è reduce dall'Eurosummit di ieri sera, terminato ancora una volta con un nulla di fatto. La Grecia ha chiesto un sostegno all'Esm (European Stability Mechanism) e i leader dell'eurozona hanno ribattuto chiedendo la presentazione di un nuovo pacchetto di riforme. Accoglienza rumorosa per Tsipras: al suo ingresso è stato accolto da urla e applausi di incoraggiamento ma anche da fischi e "buuu". Ad aprire le danze il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, che ha illustrato gli esiti degli ultimi vertici e in particolare di quello di ieri; poi l'intervento del presidente della Commissione Jean-Claude Juncker e in seguito ha preso la parola Tsipras. Seguirà il dibattito del Parlamento.

"La scelta coraggiosa del popolo greco, in condizioni senza precedenti, non è una scelta di rottura con l’Europa ma è la scelta di tornare ai valori che stanno alla base dell’Ue. È un messaggio chiarissimo", ha detto Tsipras. "Occorre rispetto per la scelta del nostro popolo". L’Unione europea "sia democratica - esorta il leader di Atene - o avrà difficoltà enormi a sopravvivere nel futuro. Il no del popolo greco al referendum sul piano dei creditori "non è stata una scelta di spaccatura con l’Europa" ma un segnale della "volontà di tornare ai valori che stanno alla base dell’Ue". Il risultato uscito dal referendum rappresenta "una scelta coraggiosa del popolo greco in condizioni di pressioni senza precedenti, con le banche chiuse e i mezzi di informazione che facevano terrorismo".

"La mia patria si è trasformata in un laboratorio sperimentale di austerità ma l’esperimento non ha avuto successo. Rivendichiamo un accordo con i nostri alleati che ci porti direttamente fuori dalla crisi, che faccia vedere la luce a fine del tunnel".

Tsipras osserva che i fondi stanziati dall'Europa non sono mai arrivati al popolo greco: "I soldi che abbiamo preso in questi anni sono serviti per salvare le banche e non sono mai arrivati al popolo greco". Ma non dimentica di assumersi le proprie responsabilità, almeno in parte: "Non sono di quei politici che attribuiscono tutta la colpa agli stranieri cattivi. Siamo arrivati sull'orlo del fallimento perché i governi che si sono succeduti in Grecia hanno creato rapporti clientelari, rafforzato la corruzione e gli intrecci tra politica ed economia, lasciando incontrollata l'evasione fiscale da parte dei grandi ricchi. Secondo una ricerca di Credit Suisse, il 10% dei greci gestisce il 56% della ricchezza nazionale e questo 10% di greci negli anni dell'austerità è rimasto fuori dal mirino, non ha dovuto sopportare i pesi che hanno dovuto sopportare gli altri".

Poi, senza citarla, il premier greco sfida la cancelliera tedesca Angela Merkel, che più si è mostrata inflessibile davanti alle richieste di Atene: "Vogliamo lanciare un dibattito di merito sulla sostenibilità del debito pubblico, non ci possono essere tabù tra di noi per trovare le soluzioni necessarie".

Il premier conferma che oggi il governo invierà la richiesta formale per l’intervento dell’European Stability Mechanism. Ma non ha fornito dettagli sulla richiesta. Tsipras ha anche confermato che "nei prossimi giorni" dettaglierà ai governi dell’Eurozona le proposte per trovare un accordo. E assicura che "la proposta del governo greco per la ristrutturazione del debito non è disegnata per mettere del peso extra sui contribuenti europei". Questo chiarimento basterà a rassicurare tutti? Staremo a vedere.

Fortissimi applausi dalla destra e dalla sinistra dell’Aula dell’Europarlamento a Strasburgo al discorso del premier greco. Muto invece il centro dell’emiciclo dove si trovano popolari, liberali e socialisti, che fanno parte della coalizione di maggioranza.

"Con il referendum lei ha distrutto la fiducia in Europa". Cos il leader del Ppe Manfred Weber, vicino alla cancelliera tedesca Merkel, ha risposto a Tsipras. "Lei ha un bilancio catastrofico, non rappresenta la speranza". E ancora, sempre più duro: "Debito? Saranno la Spagna, il Portogallo, le infermiere in Slovacchia a pagare i suoi debiti. Lei ha organizzato un referendum, ora anche la Slovacchia lo vuole fare perché ne hanno abbastanza di pagare per voi".

"Per noi socialisti - ha detto Gianni Pittella, presidente del gruppo dei socialisti europei - l’Europa senza la Grecia non esiste e anche se lei non appartiene al mio partito, noi socialisti non accetteremo mai un Grexit. Ci opponiamo a speculatori politici, dobbiamo fare di tutto per salvare la Grecia e salvare l’Europa".

"Basta con il sistema clientelare e con i privilegi fiscali per gli armatori, la chiesa ortodossa, i militari e la classe politica": il capogruppo dei liberal democratici al Parlamento europeo Guy Verhofstadt accusa Tsipras di non aver cambiato nulla nei cinque mesi del suo governo. "Dove sono e riforme? Mostri di essere un vero leader e non un falso profeta. Non tradisca il suo popolo: non saremo lei o io a pagare il conto di una Grexit, ma i cittadini greci che perderanno il 30% del loro reddito se si reintrodurrà la Dracma: non è quello che vogliono, vogliono restare nell’Euro".

"L’euro e l’austerità sono dei fratelli siamesi - sottolinea Marine Le Pen, leader del Front National -. Il vostro popolo non sfuggirà all’austerità senza uscire dall’euro. La Grecia deve organizzare l’uscita dalla mascella di ferro dell’euro". E aggiunge: "Spero sinceramente che la Grecia possa ricreare nella calma la sua moneta e ridare cos ossigeno alla sua economia".

"Lei è stato coraggioso a indire il referendum - dice il leader euroscettico dell’Ukip Nigel Farage rivolgendosi a Tsipras - ora dopo il no porti il suo popolo fuori dall’euro a testa alta. Non vi daranno di più se no anche altri Paesi Ue lo chiederanno. La Grecia non avrebbe mai dovuto entrare nell’euro ma le grandi banche vi hanno costretto. Il continente europeo è diviso tra nord e sud: c’è un nuovo muro di Berlino che si chiama euro. In questi anni di austerità niente ha funzionato: sarebbe assurdo continuare su questa rotta".

"Ringrazio Tsipras ed il popolo greco e i cittadini che hanno scelto con coraggio di uscire da questa gabbia - dice nel suo intervento Matteo Salvini, leader della Lega nord - dove c’è gente a cui fa schifo la democrazia e parla male del referendum" perché
quando il "popolo sceglie, boccia queste scelte idiote". Tuttavia, osserva Salvini, "gli rimprovero di non andare fino infondo" ma ha il merito di aver mostrato "che il re è nudo".

La Grecia ha presentato la richiesta formale di un prestito di salvataggio allo European Stability Mechanism (Esm). Lo ha annunciato un portavoce delll'Esm, dicendo che è stata ricevuta.

Commenti

elalca

Mer, 08/07/2015 - 10:40

ma guarda un pò!!!!! i soldi sono arrivati alle banche e non al popolo greco. Vuoi vedere che il bidello bocconiano è riuscito a fare danno anche in grecia?

acam

Mer, 08/07/2015 - 10:44

Caro tsipras il popolo greco non ha ricevuto i fondi come d'altronde quello italiano, sono andati alle banche ma gli italiani pagano e i greci? hanno cambiato nome ora si chiamano grexit

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mer, 08/07/2015 - 10:43

Sono d'accordo! Le banche hanno ricevuto i soldi per poi girarli ai loro creditori, le banche tedesche, francesi ed americane che eranno quelle piu esposte. Cosa succederà? Rimaranno nel EU ma faranno quello che vogliono con Russia, China ed altri paese non allineati all'Eu, America o nato!!!!

FrancescaRomana...

Mer, 08/07/2015 - 10:45

Ecco! Bisogna dire le cose come stanno e finalmente qualcuno ha il coraggio di parlare!!! Fondi non arrivati al popolo ma alle banche!!!! Vergogna! Quest'uomo sarà anche un mafioso, un furbo, chiamatelo come volete, ma si è rotto le scatole di tutto sto sistema! Come noi!!! Bastaaaaaaa

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 08/07/2015 - 10:54

Buffone comunista! Secondo lui la BCE avrebbe forse dovuto mettere delle bancarelle in strada per distribuire soldi al "popolo"?. E' ovvio che il tramite siano state le banche. Se poi le banche greche hanno preferito la speculazione agli investimenti - cosa probabile vista la enorme fuga di capitali - mi pare che il comunista dovrebbe guardarsi in casa.

abocca55

Mer, 08/07/2015 - 11:00

Si sta divertendo a ridicolizzare l'Europa, ma il suo obiettivo è quello di entrare nel BRIC. Brutta persona che sacrifica il Popolo gregge, per i suoi ideali anarchici.

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Mer, 08/07/2015 - 11:03

Sfortunatamente, ha ragione. I soldi che l'Europa (e l'Italia, 12 miliardi di euro) ha pagato per il salvataggio del 2012 sono andati direttamente a Deutsche Bank, Societe Generale e altre simili. La Merkel all'epoca si è sforzata perché doveva salvare le SUE banche: adesso che i titoli tossici sono nella cassaforte della BCE, il salvataggio della Grecia è diventato molto meno importante.

acam

Mer, 08/07/2015 - 11:04

a me sempbra di più uno sprovveduto renzi che non sa fare gli interessi del popolo bue

Holmert

Mer, 08/07/2015 - 11:08

Il popolo greco ha fatto una scelta, è l'alibi di questo dilettante comunista allo sbaraglio. Quale scelta? Quesito in sintesi:1- Se volete fare sacrifici per pagare i debiti contratti con l'Ue dite, Sì.2- Se non volete fare i sacrifici per pagare i debiti contratti con l'Ue dite, No. La risposta popolare è sorta spontanea, NO. E' la logica di Catalano, quello della notte di Arbore. Meglio una fidanzata giovane ,bella e ricca, anziché una anziana,racchia e povera. Questa è la risposta che ora è la bandiera nelle trattative con la Merkel,la quale se ne impipa delle boiate, ma vuole programmi concreti, perché si è stufata di continuare a dare soldi per poi non poterli riavere indietro. Perché Tsipras non si rivolge ad un convento o magari allo stato Vaticano con Francesco papa dei poveri?

guerrinofe

Mer, 08/07/2015 - 11:10

QUESTO SI SAPEVA GIA,E' TRUFFA LEGALIZZATA!I FONDI VANNO ALLE BANCHE CHE PRONTAMENTE LI GIRANO AL MITTENTE PER PAGARE GLI INTERESSI!!parlano di aiuti,ma quali aiuti questo è strozzinaggio e bloccano i soldi dei cittadini ai bancomat,sono i risparmi che nulla hanno a vedere con i giochi di finanza.etc etc

ty.rex

Mer, 08/07/2015 - 11:13

Già, infatti stipendi pubblici e pensioni li hanno pagati con le royalties del petrolio greco o con la loro avveniristica industria aerospaziale. Copia ed incolla dei tanti sproloqui vittimistici da raccolta fondi, regolarmente da sperperare: in Italia ne troverà a bizzeffe

lupo1963

Mer, 08/07/2015 - 11:13

Non condivido l'ideologia di Tsipras,ma su alcune cose ha ragione.Sono state salvate le banche che avevano investito nei titoli a rischio per speculare sui tassi d'interesse alti.Verissimo.Grazie al blocco ppe socialdemocratici,le politiche della ue e dei singoli paesi sono tutte tese a tutelare solo gli interessi dei grandi capitali.Verissimo.Dovrebbe essere impedito alla finanza di speculare sulle spalle dei cittadini.Al tempo stesso se fallivano le banche ci rimettevano correntisti incolpevoli.E poi anziche' agevolare le grandi ricchezze facendosi la guerra a chi offre condizioni migliori a questi pescecani,cercare di fare pagare il giusto anziche' accanirsi spietatamente sulla gente comune.Alla lunga la corda si spezza...

Zizzigo

Mer, 08/07/2015 - 11:14

Quando si palesa la verità, quelli che comandano s'incazzano! Perché, finalmente, adesso il re è davvero nudo. Tutti quelli che hanno pagato, senza beneficiare della UE, può essere che, adesso, chiedano ragione, ma non noi (Renzi, lo sappiamo, non difenderà l'Italia).

FrancescaRomana...

Mer, 08/07/2015 - 11:14

Io lo amo! Lui è un vero eroe!!!

marygio

Mer, 08/07/2015 - 11:15

Italia, Francia, Germania e Regno Unito hanno deciso di entrare nella Asian infrastructure investment bank (Aiib). Il nuovo veicolo finanziario cinese irrita però gli Stati Uniti d’America, che sentono Beijing con il fiato sul collo. Infatti, la Aiib punta a essere un sostituto per la Banca mondiale e per l’Asian development bank (Adb), che sono da sempre a trazione statunitense. In questo modo, la Cina può rendersi ancora più indipendente finanziariamente e diventare un hub degli investimenti verso l’Asia. E può anche puntare al sorpasso di Washington nella corsa per il potere economico globale. -------- l'europa è un colosso secondo solo agli usa. fatevene una ragione. i greci? un granello di sabbia

briegel70

Mer, 08/07/2015 - 11:14

C'è una cosa che "non mi è chiara", "mi sfugge": come sia possibile "fare la voce grossa", attaccare, avere sussulti di orgoglio e - contemporaneamente - chiedere (o pretendere) aiuti, prestiti, finanziamenti... Come è possibile "alzare la cresta" e - contemporaneamente - chiedere l'elemosina ???

deadlysins

Mer, 08/07/2015 - 11:17

Acam ma che discorso fai? Se l'Italia è un popolo di pecoroni che si è piegato a 90 davanti ai voleri della Merkel, non è detto che gli altri Paesi debbano fare la stessa cosa! E' vero che di pecoroni che leccano la Merkel qui dentro, a leggere i commenti dei vari Abocca, Piersilvio etc, ce ne sono tanti, ma esistono anche persone e popoli con una dignità, che ogni tanto alzano la testa e si oppongono con coraggio alla legge del più forte!

GiulioP

Mer, 08/07/2015 - 11:18

Probabilmente, dopo essersi fumato qualcosa di forte, pensava di parlare in qualche centro sociale ... Se le banche greche fossero fallite chi ci avrebbe davvero rimesso? Il "popolo" ovvero i piccoli risparmiatori, o chi si è arricchito portando i soldi in qualche paradiso fiscale? Invece che dire cxxxxxe che cominci a dire come pensa di restituire i soldi che deve.

Massimo Bocci

Mer, 08/07/2015 - 11:18

Tipras, lei anche se ha un difetto in risolvibile di essere un COMUNISTA,mi e' simpatico con il referendum poi e' stato un GRANDE, pero quello di pretendere che i soldi dei GIROCONTI (Aumma a umma) DELLA MAFIA EURO, possono essere girati anche in piccola parte ai Bue, in questa caso ai Bue Greci,i Bue pagano e basta costituzionalmente SCHIAVI!!!

cameo44

Mer, 08/07/2015 - 11:22

Se il discorso fatto da Tsipras è quello riportato in questo articolo non fa una grinza ed è corretto non è corretto il comportamento del Ppe altro che democratici e liberali se ci sono stati degli errori si deve rimediare da parte di tutti di troppo austerità si muore la crisi non è solo in Grecia ma in gran parte di questa UE incapace di trovare una soluzione nonstante i tanti summit costati tanto ai contribuenti visto che non arrivano a nulla viene da pensare che li fanno per fare un po di vacanze a sbafo non è questa la UE che vogliamo ed ora a dir lo sono in tanti

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 08/07/2015 - 11:24

L elite neoliberiste e fariseocratiche rappresentate dalle oligarchie nascoste nei meandri della politica e finanza internazionale, stanno portando al crollo del vecchio e nuovo mondo. La crisi greca e un preludio della crisi mondiale.All interno del sistema capitalistico occidentale si stanno accomulando debiti mostruosi Il debito USA ammonta a 17 mila miliardi di dollari,per non parlare dell Europeo. Il Q.E utilizzato come strumento finanziario deterrente. risulta inefficace dato che il gettito di liquidita introdotto nelle banche rimane in stagnazione, per poi approdare nelle tasche dei rappresentanti dell oligarchia fariseocratica internazionale, senza apportare nessun miglioramento di efficienza produttiva ed economica.

glasnost

Mer, 08/07/2015 - 11:28

Un paese governato con ideologie comuniste non può esistere in Europa, anzi non dovrebbe esistere affatto. Non faranno mai nulla, non ridurranno la spesa pubblica ed aspetteranno che siano gli altri (più deboli: Portogallo,Stagna ed Italia) a pagare per i loro debiti. Dicevo ieri che è come fare un referendum che mi chiede se "voglio continuare o no a pagare le rate del mutuo, ma TENENDOMI la casa"..... La colpa non è della Merkel, è di chi ha messo insieme paesi che NON possono stare insieme.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 08/07/2015 - 11:34

segue il mio commento. La mancanza di profitti produttivi ha creato un circolo vizioso,dove si e visto degenerare un sistema capitalistico che prima generava benessere alla collettivita, a una oligarchia assolutista ,monopolista con forme di parassitismo finanziario ,speculazioni valutarie e di mercato, in pratica l ascesa di una nuova forma di pensiero filosofico incline al cannibalismo finanziario ,la LOBBYFARISEOCRAZIA NEOLIBERISTA,promossa e attuata dal sistema bancario e finanziario internazionale con al vertice una confratenita di oscuri personaggi appartenenti ai poteri forti della finanza.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Mer, 08/07/2015 - 11:35

Ma guarda un po`, si sono scialacquati 235 Miliardi di Euro,( 89 della Germania ) e adesso fanno,cercano,incolpano tutti in primis la Merkel,giusto per non pagare. Questo buffone, ha promesso mari e monti ai poveri Greci,ha pensato, quando arrivo io ( Compagno )a Bruxell mi riaprono subito la borsa,e possiamo scialacqure di nuovo.Purtroppo per lui non`cosi.Grazie alla Merkel.... Santa subito.

BALDONIUS

Mer, 08/07/2015 - 11:37

Sarebbe credibile se in questi mesi, mentre trattava con i dittatori del quarto Reich, in patria avesse cominciato a colpire senza pietà privilegi ed evasione fiscale. Invece si è comportato come un Renzi qualsiasi.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 08/07/2015 - 11:38

Questo deve aver perso proprio la testa.

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Mer, 08/07/2015 - 11:41

se la UE è fondata dal capitalismo bancario europeo si capisce perchè Berlusconi è contro Tsipras..... ne risentono in borsa le aziende di Berlusconi OVVIO!!!!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 08/07/2015 - 11:45

segue il mio commento In contrapposizione alle conseguenze negative che ne derivano,sie cercato di porre rimedio attraverso politiche inutili di matrice neoliberista , attuazioni fondate sulla regolazione e tassazione regressiva, ossia una aumento delle aliquote fiscali della base imponibile sopportate da misure eccezionali di AUSTERYTA ,tagli sociali pensionistici, misure straordinarie di sicurezza economica ,terrorismo fiscale dei governi locali ,creando due mondi paralleli ,due realta economiche e sociali distinte,dove conseguentemente e inesorabilmente il debito si accumula giorno per giorno.

Blueray

Mer, 08/07/2015 - 11:44

Quindi, se ho capito bene, Tsipras dice no all'austerità e quindi anche al buon governo, quello del buon padre di famiglia quando ha debiti, e si ad un'Eu democratica come la intende lui, cioè dotata di ricco eurobancomat per la Grecia, naturalmente a fondo perduto. Una formula moderna e innovativa che agli Stati dell'unione conviene un sacco. Da meravigliarsi se non accettano!!!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 08/07/2015 - 11:50

segue il mio commento Chi paghera il debito? Tuttavia ancora non e chiaro Chiaro pero. sara la conseguenza catastrofica che si potra intravedere in uno scenario internazionale di un futuro prossimo, dove la crisi e la disperazione greca ,saranno presto visibili in molti paesi di una Europa agonizzante e di un nordamerica mascherato da paladino della giustizia sociale ed economica.

Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 08/07/2015 - 11:55

Non problem. La Grecia ha avuto Pericle e per tale fatto è esentata fino alla fine dei tempi a comportarsi, nemmeno parzialmente, come tutte le altre nazioni. La Grecia aveva problemi economici anche nell'antichità tant'è che, nonostante i referendum "democratici", hanno cominciato a colonizzare la Sicilia e altre regioni perché in patria non c'era trippa per gatti. D'altra parte è comprensibile per una Paese cui la natura non ha mai offerto ricchezza.

SanSilvioDaArcore

Mer, 08/07/2015 - 12:03

I politici sono tutti uguali, se i soldi al popolo non sono arrivati è perchè se li son mangiati loro

federicop

Mer, 08/07/2015 - 12:06

I soldi sono arrivati per salvare le banche tedesche e francesi dai titoli di stato greci perché i tedeschi non si fidavano più dei greci ... L'avessimo noi la Merkel invece de sti COIONI pronti a credere al primo PAIACCIO di turno che parla !!!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 08/07/2015 - 12:17

Guardate che qui quando si parla di BANCHE ci si riferisce essenzialmente alle BANCHE TEDESCHE!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 08/07/2015 - 12:20

La Grecia agli strozzini ha già pagato 220 miliardi su 250 ricevuti in "aiuti". Ora basta. Fuori da UE, euro e alleanza con la Russia. E un sonoro "FANxxxx" agli strozzini dell'UE miserabile.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 08/07/2015 - 12:21

Se le grandi banche HANNO VOLUTO l`ENTRATA DELLA GRECIA, nell`Unione Europea, """VUOL DIRE CHE I PARLAMENTARI, COMPRESI QUELLI EUROPEI, SONO ALLA MERCÈ DELLE BANCHE E ALLA POPOLAZIONE DANNO LO ZUCCHERINO PER POI PRENDERLI A CALCI"""!!! """ QUESTA NON È DEMOCRAZZIA, È FASCIO-CAPITALISMO"""!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 08/07/2015 - 12:21

Avanti Grecia. Fuori dall'UE. Meglio patire un po' ma rinascere che finire come il terzo mondo.

mala tempora currunt

Mer, 08/07/2015 - 12:27

il comunistello da strapazzo ancora non ha capito cosa rischia lui e cosa fa rischiare ai greci!!!!! veramente non se può più!!!meglio la Grecia fuori che una continua presa per il c... da parte di questo pallone gonfiato!!!

unosolo

Mer, 08/07/2015 - 12:30

ma come se ne è accorto dei soldi presi a chi vanno ? allora noi in Italia cosa abbiamo fatto ? niente ! significa che al comando della Nazione abbiamo Banchieri o chi tutela interessi delle banche è ovvio visto che imprenditori falliscono in quanto le banche non pagano come le amministrazioni , ed ecco un uomo che dice la reale situazione dei prestiti Europei come finiscono . Soldi usati solo per lievitare interessi che ricadono in tasse verso chi lavora o pensionati tutti.

Marcolux

Mer, 08/07/2015 - 12:28

Anche per l'Italia vale lo stesso discorso. I fondi UE non sono mai arrivati nelle tasche degli italiani ma sono serviti per ingrassare le banche e salvarle dai fallimenti, nonchè per alimentare la politica e il malaffare.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 08/07/2015 - 12:29

L'occidente è uno schifo, comandano le banche.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 08/07/2015 - 12:32

Bene Salvini e Farage, come sempre. Valgono più loro del resto della plebaglia di schiavi di banchieri. Feccia.

pinolino

Mer, 08/07/2015 - 12:33

"Lei ha organizzato un referendum, ora anche la Slovacchia lo vuole fare perché ne hanno abbastanza di pagare per voi". 92 minuti di democratici applausi.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 08/07/2015 - 12:37

OL DISCORSO DI TSIPRAS DOVREBBE ESSERE FATTO DA RENZI, HOLLANDE E ALTRI CAPI DI STATO CHE SONO CADUTI NELLA REGNATELA FUNESTA DEL "RAGNO" TEDESCO TRASCINANDO INTERI POPOLI ALLA FAME ED ALLA MISERIA MA ARRICCHENDO ENORMEMENTE LA SUA BANCA E TUTTE LE ALTRE DEGLI STATI U.E. NONCHE' U.S.A. (OBAMA). I POPOLI EUROPEI POSSONO ANCHE ANCORA ASPETTARE (ETERNAMENTE) QUELLA PICCOLA LUCE ALL'INIZIO DELLA GALLERIA SEMPRE ANNUNCIATA E MAI VISTA (E MAI SI VEDRA'), DEVONO SOFFRIRE UN PO' DI PIU' E NON PARLIAMO DI QUELLO GRECO.

marcomasiero

Mer, 08/07/2015 - 12:38

e in Italia dove sono finiti secondo voi gli eurini "dati" (si legge VENDUTI visto che ogni banconota da 100 costa 101 o giù di lì) dalla BCE famelica ???

marcomasiero

Mer, 08/07/2015 - 12:38

si distrugga il mostro bifronte EU-EURO subito ... ora !!! pieghiamo una volta per tutte la canaglia della finanza.

agosvac

Mer, 08/07/2015 - 12:43

Probabilmente i signori della burocrazia Europea non hanno ancora capito una cosa che invece sarebbe facile da capire per chiunque sia dotato di minima intelligenza, ovviamente escludo cruccolandia!!! La Grecia ha detto un NO deciso all'UE a trazione tedesca, all'UE del rigore a favore tedesco, non ha detto NO all'UE. A questo punto le cose sono due e due soltanto: o l'UE tedesca butta fuori la Grecia dalla zona euro lasciandola libera di fare accordi con chiunque altro( ovviamente la Federazione Russa che non aspetta altro che questo) oppure deve fare delle offerte alla Grecia che non siano un capestro. Ormai è del tutto inutile cincischiare, i giochi sono già fatti: deutsche uber alles deve decidersi.

agosvac

Mer, 08/07/2015 - 12:47

Egregio abocca55, ma lei, davvero, crede che se la Grecia riuscisse ad entrare nei "brics" si troverebbe peggio di oggi che è in UE?????????

idleproc

Mer, 08/07/2015 - 12:51

Personalmente sono un conservatore, è un fatto caratteriale non politico, conservatori si nasce. Se mi vengono a dire di mettermi sopra una torre di gelatina in equilibrio su un palo, dissento. Prova tu gli dico io, non mi interessa provare effetti mai visti. I conservatori sono quelli deputati a tirare fuori dal fosso quelli che hanno buttato il cuore oltre l'ostacolo. Il problema oggi è che con questa europa e la globalizzazione sono finiti in un letamaio, Pidddini e un bel po' Forzitalioti in testa. Mi fa un po' schifetto tirarli fuori. Chi si offre?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 08/07/2015 - 12:56

federicop: proprio come dici tu. Quindi onore al merito e paga. Per la maggiore felicità delle banche tedesche, francesi e, in misura minore, italiane. Che hanno incassato remunerazioni al 15% sul debito pubblico greco (e questa non sarebbe usura?) finché hanno potuto e poi hanno scaricato (complici gli Stati - Germania in primis) il rischio sui contribuenti. Ma il popolo greco, oltre che ad essere vittima di tuto ciò, cosa c'entra?

millycarlino

Mer, 08/07/2015 - 12:59

Esattamente come è successo in Italia! Milly Carlino

Ritratto di sepen

sepen

Mer, 08/07/2015 - 13:00

Ma è ancora qui sto cialtrone?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 08/07/2015 - 12:59

La Giustizia tedesca, che dà il nulla-osta a Dragi a comperare titoli greci, in realtà para il didietro alla Merkel. Infatti è l'inettitudine del Mandrake di Napolitano, che sta affamando la Grecia.

pietro_da_biella

Mer, 08/07/2015 - 13:18

Bravo Tsipras, ha ragione!!!! Conosco gente che quei soldi non li ha mai ricevuti. FAI BENE A FAR GIRARE LE ...... ALLA UE!!!!!

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 08/07/2015 - 13:20

Per risolvere il problema Grecia, e qualsiasi altro prolema che prima o poi Italia, Spagna, Portogallo senz’altro causeanno, non resta che andare a marce forzate verso gli USE (Stati Uniti d'Europa). Se non si fa un Governo unico, come c'è per esempio negli USA, non si va da nessuna parte e tutto si sfascerà ineluttabilmente. Che sbaglio aver introdotto una moneta unica (Euro) senza prima aver fondato gli USE (Stati Uniti d'Europa). Ora si paga il conto dello sbaglio madornale fatto dai Prodi & Co.

marygio

Mer, 08/07/2015 - 13:22

offendevi se volete...il 99% di chi posta qua è un bue destinato al macello. io ci vivo su queste pagliacciate spero per voi sia lo stesso e non siate fessi perditempo...pecore. ho votato berlusconi da sempre..oggi è anziano finito purtroppo. lega fi sono il nulla. renzi è un buffone ma fa le cose che non ha potuto berlusconi. mi turo il naso e lo voto. io amo il mio paese infestato purtroppo da milioni di deficienti

pietro_da_biella

Mer, 08/07/2015 - 13:28

Bravo AUSONIO! La GRECIA penso e spero che riuscirà ad uscire dall'Euro con l'aiuto della Russia, auspico possa riuscirci anche l'italia, ma in italia purtroppo ci sono troppi ... "finocchietti"

marygio

Mer, 08/07/2015 - 13:29

spread 150.....non la spiego, informatevi da voi se siete in grado, ma danni all'italia ad oggi....ZERO. in conclusione in questi giorni terrorismo mediatico..... per un kazzo di niente

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 08/07/2015 - 13:34

Per il cialtrone campione di balle una in più o in meno non fa testo

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Mer, 08/07/2015 - 13:36

Di chi altri se non di Draghi coi suoi Consigliori che ha regalati a Banche mld€ a l'%, senza paletti e verifica e, a chi assegnati? Un semplice ragioniere avrebbe fatto meglio: questo non ha prodotto benefici alla crescita, ma solo moltiplicato i suicidi per fallimenti!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 08/07/2015 - 13:37

Tsipras è l'espressione dei komunisti: farsi mantenere dallo Stato (UE) non lavorare e usare il kulo degli altri. Poveri scemi.

franco-a-trier-D

Mer, 08/07/2015 - 13:40

ma vai a cag,are buffone..questo scemo conta anche delle ba.lle,vuole farsi compatire questo fallito.Ritornate alla dracma e compratevi le caramelle via via...

Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 08/07/2015 - 13:52

Come ha scritto qualcuno, per distribuire i fondi al popolo si dovrebbero organizzare dei gazebo per elargire il denaro? Questa funzione è delegata alle banche in ogni parte del mondo e dovrebbero essere i governi di qualsiasi orientamento politico a controllare. Mi tocca citare di nuovo Tucidide: demos-agein = forma di governo corrotta che deriva dalla democrazia. E dopo aver letto e sentito migliaia di opinioni tra loro quasi tutte contradittorie, vado a rilassarmi nella mia piscina in Svizzera. ;)

nonnoaldo

Mer, 08/07/2015 - 14:00

Qualcuno si è domandato perché si sono elargiti alla Grecia oltre 350 miliardi, visto che i numeri macroeconomici dicono chiaramente che non sarà mai in grado di restituirli, specialmente con le misure di austerity imposte che hanno soffocato del tutto la loro economia. La risposta alla domanda è semplice, per trasferire i crediti inesigibili, che angustiavano banche tedesche e francesi, da dette banche alle istituzioni europee. La Merkel ed i suoi scudieri non fecero una piega quando detti regali furono deliberati, anzi, finsero di credere che le riforme miracolose imposte dalla troika avrebbero fatto schizzare il PIL della Gracia a liveli siderali. I Greci, come dice Tsipras, non videro un cent, i soldoni transitarono dalle banche greche con destinazione Berlino e Parigi, con un contributo di oltre 50 miliardi italiani. E ora Merkel e soci fingono di preoccuparsi per la Grecia, farisei della peggior specie. Tsipras ha capito e sta sfruttando la situazione pro domo greca. Fa bene.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 08/07/2015 - 14:02

UE Unione delle Eurobanche. Detto questo vorrei sottolineare che questi sxxxxxxxxxi in salsa greca credevano che anche stavolta,pagando la solita tangente all'industria tedesca (armamenti o meno) avrebbero avuto facilmente la solita bustarella pagata non dalla Germania ed i suoi vassalli ma da tutti,Italia in testa.Adesso che vengono richiesti serie (?)provvedimenti strutturali i greci,che si credevano furbi, si sono ritrovati nel ruolo dei fessi,il pranzo è finito e c'è da pagare il conto.Il prossimo sulla passerella,forse dopo Spagna e Portogallo,sarà Pinocchio Renzi-no e lo shopping in Italia potrà essere portato a termine.Grazie Prodi.

marygio

Mer, 08/07/2015 - 14:06

astaldi ordini in romania per 200mln di euro.in grecia cxxxo ordinano? un panino alla mortadella.....e dobbiamo salvarli per salvare l'eurozona? ma si possono dire queste cagate!!! ...media economisti dei miei stivali. se conviene si prova a dare una mano altrimenti...bye bye e ....godevi il mare

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Mer, 08/07/2015 - 14:06

Lo aveva spiegato gia` D'Alema l'altro giorno che gli aiuti erano serviti a pagare le banche, non le pensioni o i fornitori o i dipendenti statali - Cercate l'intervista, e` illuminante. Dubbio: ma quando Tsipras parla del 10% di privilegiati che con l'evasione fiscale hanno affossato il Paese, di quale Paese parla esattamente, Grecia o Italia??

Cinghiale

Mer, 08/07/2015 - 14:19

Bravo Tsipras, l'attacco è la miglior difesa. Se hai rubato denuncia il proprietario di casa che aveva un cane e hai rischiato. Deve seguire molto da vicino i processi nei tribunali italioti, più sei delinquente e bugiardo più sei tutelato.

marygio

Mer, 08/07/2015 - 14:21

ora per capire vediamo cosa dice la borsa. quello che era supporto ora diventa resistenza. gap cmq chiuso. in teoria romperanno le palle qua attorno per un po' però hanno creato tutti i presupposti per i 25000. questo starebbe a significare crisi grecia superata. ripeto teoria ma poggia su fondamenti tecnici oltre che teorici. poi con queste facce di m tutto è possibile.

vince50_19

Mer, 08/07/2015 - 14:23

Di questa faccenda che riguarda la Grecia e riferita da Tsipras non conosco i particolari, ma che le banche i soldi ricevuti dalla Bce preferiscano utilizzarli in altro modo, ritenuto più "congruo" alle proprie aspettative di abbuffini fino all'ingozzo totale di euro, ebbene ci sono precedenti molto noti. Le p.m.i. da noi aspetteranno invano prestiti dalle banche: tranne qualche miserevole concessione le banche preferiscono acquistare i debiti degli stati per poterli poi prendere per i co@@@@@i a loro piacimento. E (l'affiliato, secondo il massone Magaldi, alla Ur Lodge Three Eyes, alla Der Ring, alla Edmund Bruke, alla Pan- Europa, alla Compass Star-Rose..) Draghi che fa per ovviare? Poco e niente, solo aria fritta perché in realtà non ha strumenti veramente efficaci per evitare questo malvezzo che va a discapito dell'economia nel caso italiana!

IFatti

Mer, 08/07/2015 - 14:27

Si si alla banche. Ci crede idioti? La grecia spende + di quanto guadagna, chiede prestiti che sa che non potrà ripagare e con questi soldi (che vengono inviati alle banche (dove vi pagano gli stipendi? per email?) la Grecia gli usa per le spese, le pensioni, gli statali (una marea, appena assunti altri 50.000!! in piena crisi) etc. Ora l'Europa (ricordiamoci che i soldi sono pubblici, arrivano dalle nostre tasse! non da un ente astratto) dice, io si ti presto i soldi..ma.. riduci i tuoi dipendenti statali che con in tuoi "80 euro" regalati hai creato per votarti. Lui risponde...ao Europa, Italia rinuncia tu agli 80 euro noi non rinunciamo a nulla. Tradotto....a breve nuove tasse in Italia per l'amico e compagno Tpras.

nonnoaldo

Mer, 08/07/2015 - 14:33

franco-a-trier-D, vada a leggere l'articolo al seguente link: http://www.ilgiornale.it/news/esteri/quando-atene-comprava-carri-armati-inutili-tangenti-tedesche-990458.html Tsipras sa bene anche questo, per cui non ha remore nel chiedere.

nonnoaldo

Mer, 08/07/2015 - 14:38

franco-a-trier-D, vada a leggersi anche questo articolo: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-04-27/grecia-annulla-acquisto-aerei-145616.shtml?uuid=AbCULSUF&refresh_ce=1 poi riparliamo della correttezza di crande cermania... e di quel bellimbusto di Sarko.

angelomaria

Mer, 08/07/2015 - 14:40

per chi vuole fare il furbo!!!

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 08/07/2015 - 14:46

Coraggio comunisti,fascisti,continuate ad ingrassare i capitalisti,il prossimo turno sarà il nostro.usciremo finalmente dall'Euro.rideranno di nuovo i soliti,alle spalle dei sacrifici che ci verranno chiesti.Però siamo fuuurbi.

Ritratto di AndrewForecella

AndrewForecella

Mer, 08/07/2015 - 14:48

Qui le stesse persone che hanno fortemente criticato i governi Letta, Monti e Renzi per essersi inchinati all'Europa a scapito dei normali cittadini, adesso attaccano l'unico Leader Europeo che ha avuto il coraggio di Ribellarsi.

Dordolio

Mer, 08/07/2015 - 14:51

E' una partita di carte tra bari. L'economia greca si basa su incredibili privilegi (dalle zitelle finanziate con mille euro al mese a vita ai pensionati 50enni) e non vogliono restituire quanto devono. Ma hanno ragione TUTTI quelli che qui ricordano che i finanziamenti alla Grecia non sono mai arrivati: se li sono pappati le banche franco-tedesche! Tsipras vuole rimangiarsi certi privilegi elargiti a suo tempo o no? Che accadrebbe DA NOI, se presi male ce la prendessimo con tutti i baby pensionati statali che abbiamo? Quelli con la pensione dopo 15 anni 6 mesi 1 giorno? PENSATECI

INGVDI

Mer, 08/07/2015 - 14:58

Tsipras è un furbone comunista. Un po come Renzi che mantiene, finché dura, il Paese Italia con le tasse del nord. La Grecia pretende di mantenere il suo stato sociale, senza cambiarlo, con i soldi dell'Europa. I greci hanno scelto Tsipras alle elezioni e lo hanno confermato con il referendum. Tsipras quindi Ha il dovere di governare attuando il suo pensiero: faccia il comunista fino in fondo, esca dall'euro e dall'Europa e proceda con le proprie forze instaurando un regime comunista. Gli aiuti europei e mondiali devono essere esclusivamente umanitari e direttamente alla popolazione bisognosa.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 08/07/2015 - 14:59

scassa mercoledì 8 luglio 2015 Sono contenta dello schiaffone virtuale che la Grecia ha rifilato a quei palloni gonfiati super valutati e arroganti e che si credono Dio stringendo in mano le sorti di quelli che considerano sotto razze ! Però c'è un però...e si chiama passo più lungo della gamba e menefreghismo perché se si chiede un prestito si deve per prima cosa che sono denari da restituire ,e non è un orgoglio nazionale aver detto OKI ,è solo fare il fr..o con il c..o del rimanente degli Stati membri. Se si sa di non poter pagare non ci si indebita ,perché la pagano sempre i più deboli ! Spero solo che in questa fogna di UE rimangano a nuotare solo le 5 zoccole che tengono tutti per la gola,,,e che a loro volta chiedano aiuto ...... mai dire mai !!!!!!!!!scassa.

Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 08/07/2015 - 15:02

se @franco usasse espressioni meno "colorite", in genere sarei d'accordo con lui. Ma porcamiseria o porcocane @FRANCO, ti è così difficile moderarti e non metterti alla pari di quelli che sparano ignoranza e insulti come fanno la maggior parte dei tuoi avversari? Così come scrivi ti metti alla pari di quelli che vivono di ideologia. Pax et bonum et cave canem. Bye.

marygio

Mer, 08/07/2015 - 15:06

nessuno lo dice o lo ricorda. hanno sperperato una montagna di soldi con le olimpiadi. soldi nostri...BUFFONI

Dordolio

Mer, 08/07/2015 - 15:20

La cosa pazzesca è che la Grecia ha di ricco l'attività armatoriale e il turismo. Ma non produce praticamente NULLA o se lo ha non lo sa esportare. Guardatevi in casa, e scoprirete di greco solo UN formaggio (feta), lo yogurt, olive e forse l'olio e i fichi secchi migliori di quelli turchi. E magari un liquore resinato, il Metaxa. E poi qualche prodotto per l'igiene di dettaglio (filo interdentale). Riflettiamoci, prego...

Dordolio

Mer, 08/07/2015 - 15:27

Forecella, Tsipras ha un insolito coraggio: quello di dire IN PUBBLICO quello che dovrebbero sapere tutti. Gliene va dato merito esattamente come quando Craxi in aula ricordò in faccia a tutti (che guardavano da un'altra parte...) i costi della politica. E incidentalmente le ruberie commesse DA TUTTI. Tsipras dice giustamente che il re è nudo. Ma anche lui che parla NON E' VESTITO... Mi intende?

paco51

Mer, 08/07/2015 - 15:41

Diamo loro il ns aiuto! proprongo come aiuto per la luce fuori dal tunnel : Monti! scusate se è poco! Mi rovino: anche Fornero!

marygio

Mer, 08/07/2015 - 16:03

mi fate ridere leghisti, il destino della grecia è segnato. tranquilli che non frega niente a nessuno. l'italia non avrà nessun problema. un problema grosso l'abbiamo: gli immigrati. la grecia è servita anche a distogliere l'attenzione dalle orde barbariche che ci stanno invadendo. la grecia a noi fa un baffo

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 08/07/2015 - 16:12

Non siete ancora arrivati all'Italia dove i soldi NON arrivano ma PARTONO dalle TASCHE del POPOLO.Da voi hanno spartito il malloppo tra politici e popolo,80 e 20 %,adesso che c'è da mettere le mani in tasca vogliono che il popolo tiri fuori l'80 e loro faranno finta di tirarne fuori il 2o%.Ma mentre il popolo dovrà tirar la cinghia il ministro attapirato,dalla casa fronte Partenone,potrar tirar di canna.Da buon compagno.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 08/07/2015 - 16:47

Be, questo lo lsi sapeva. Tutte queste crisi europee sono un solo sporco affare tra banche che non ci vogliono smenare un cent, e quindi spolpano i poveri.

gianrico45

Mer, 08/07/2015 - 17:29

Che cosa ci si poteva aspettare da un'Europa nata dal pensiero di quattro amici al bar, che credevano di poter cambiare il mondo con la pace,senza pensare che in quel momento il mondo era stato appena cambiato dalla guerra.

brunog

Mer, 08/07/2015 - 17:34

Scuse puerili, se i soldi non sono andati al popolo, ma di sicuro quelli che avete avuto in prestito dalle banche negli anni precedenti. I soldi andati alle banche erano il pagamento del vostro debito. Pretendere che altri vi paghino il debito e vi diano anche soldi e' troppo, andate a casa e usate la vostra moneta.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 08/07/2015 - 17:38

stenos: diciamo che non sono le banche in autonomia ma l'essenza del capitalismo!

geronimo1

Mer, 08/07/2015 - 17:52

Tsipras pare un inetto capopopolo che cerca sempre consensi!!! E' chiaro che se sono arrivati soldi alle banche greche quei soldi erano gia' spesi (in debiti verso l' UE) e non e' arrivato ovviamente niente al popolo bue e trinaricciuto!!!!!! Ma questo e' un fenomeno che vale per tutti i paesi specie quelli "mediterranei"(Grecia, Spagna, Italia e Portogallo)!!! Stanno solo rimestando un minestrone dallo stesso noioso gusto di sempre!!!!

Sabino GALLO

Mer, 08/07/2015 - 17:53

Una ideologia semplice che non muore, prima o poi si risveglia in buona salute. "I creditori hanno sempre torto, i debitori sempre ragione "! Se non potete fare bene, fate debiti fratelli! Ci saranno sempre altri fratelli che pagheranno i vostri debiti. Ma chiedete qualcosa di più dei debiti che avete, altrimenti a voi non rimane niente! In ogni caso, anche voi potete fare del bene, ma dovete invocare sempre la DEMOCRAZIA, cioè il popolo che non sbaglia mai! Come la Storia insegna. E dite anche ad Angela che non può pretendere che siano sempre gli altri fratelli a pagare i debiti dei più bisognosi, altrimenti lei vince le battaglie e perde le guerre. Come sempre! "Fate bene, fratelli".

paci.augusto

Mer, 08/07/2015 - 18:01

Nessunissima credibilità a questo impostore, disonesto, bugiardo comunista! Prima le riforme e i dovuti rimborsi e, poi, dopo precisi impegni per la restituzione, altri prestiti!!! Con gente simile,TOTALE DIFFIDENZA, altrimenti si viene imbrogliati di nuovo e nuovamente chiamati ' terroristi ' ( sic???!!!)!!

ghorio

Mer, 08/07/2015 - 18:02

Anche se le mie idee sono lontanissime da Tsipras, il premier greco ha ragione. I soldi sono andati a sostegno della salvezza delle banche per evitare le ingente perdite di capitali tedeschi.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mer, 08/07/2015 - 18:07

Udite Udite.......Lei ha organizzato un referendum, ora anche la Slovacchia.... Ecco la verità perchè adesso hanno paura!!! Vogliono mettere il bavaglio a Tsipras ed altri stati per non sollevare un polverone d'ingiustizia. Il mio modesto parere ha fatto benissimo a chiedere il referendum. Manfred Weber...pagare per voi?? Casomai soldini per comprare i titoli di stato spazzatura ed aiutare le banche, questo Si!!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 08/07/2015 - 18:48

Darli direttamente al popolo in vece che alle banche ?a queste banche sempre più d'affari,sempre più detentrici e creatrici di titoli tossici, queste tossine e tumori che girano nel mondo della finanza sono talmente tanti da esserene impronunciabile la quantità, queste banche impostate sempre di più a rubare ai poveri per donare ai ricchi,queste banche dove pullulano gli economisti alla mario monti ?Bella domanda!! io sono per darli direttamente al popolo che li fa girare rimettendo in moto quel poco di economia. Mi viene in mente il terremoto dell'irpinia del 1980, i fondi stanziati all'epoca furono di oltre 60.000.000.000.000 £ sessanta mila miliardi di £, a questo seguirono fondi stanziati,stanziati e mai erogati per oltre 200.000.000,duecento milioni di € ,se li avessero dati direttamente al popolo dei sinistrati ora sarebbero tutti ricchi con la casa e non poveri ed ancora nelle baracche. Fate un po voi

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mer, 08/07/2015 - 19:48

Cioè noi dovremmo mantenere il popolo greco con versamenti diretti nelle tasche dei cittadini. Questi proprio sono fuori dal contesto civile, meritano di tornare allo scambio in natura: una ragione in più per dar loro 1 € in più a quelli che ci hanno fottuto.

diegom13

Mer, 08/07/2015 - 23:27

Dei 235 miliardi che qualcuno menziona, più della metà sono stati usati per ricomprare i titoli del debito detenuti dalle banche francesi (79 mld) tedesche (45). Il debito è stato spostato dalle casse delle banche franco-tedesche a quelle degli Stati membri (comprese Italia e Spagna, le cui banche avevano un'esposizione quasi nulla). Il resto è andato in Grecia, ma la gran parte è stata usata per pagare gli interessi sul debito. Quindi, di nuovo agli "investitori" esteri. 2) Nessuno qui si chiede perché le banche più esposte erano quelli dei Paesi (Francia e Germania) che hanno più azionariato pubblico nelle banche, e che hanno più venduto alla Grecia in termini di armi e infrastrutture? E perché le banche di altri Paesi non si sono altrettanto esposte? Forse perché tutti sapevano che quel credito era a rischio, ma francesi e tedeschi facevano finta di non vedere perché il loro non era investimento, ma politica (anche tramite corruttele varie)?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 08/07/2015 - 23:39

Mi pare che questo Tsipras sia una mala copia del nostro Landini. Tra gli errori dei greci che hanno scialato i denari presi in prestito, c'è anche l'elezione di questo trinariciuto indigeno che cavalca la follia ottocentesca e mummificata del marxismo.

asalvadore@gmail.com

Gio, 09/07/2015 - 00:29

Il problema greco comincia con le statistiche economiche falsificate e venute allo scoperto dopo quattro anni dell'entrata nell'euro. Hanno speso 15 anni senza cercare di fare riforme serie e vivendo alle spalle delle tasse pagate dagli altri membri dell'euro. Ciño ha portato naturalmente a un problema sociale piú grave di quello che hanno altri stati dell'euro, anche noi ci stiamo. M mentre i virtuosi stringono la cinghia loro vogliono condizioni cosí sballate che distruggerebbero l'euro a un costo mostruoso per chi paga le tasse negli altr stati dell'euro. Continuando cosí come propongono la Grecia sarebbe un pozzo senza fondo vivendo alle spalle dei virtuosi e ció sarebbe un disastro maggiore e una oerdita finanziaria maggiore di quella che senza dubbio verrá se escono dall'euro. La soluzione piú saggia, anche se per alcuni sentimentalisti dolorosa, é dargli un ADDIO.

TonyGiampy

Gio, 09/07/2015 - 00:44

Su questo pianeta di mxxxa potremmo vivere tutti felici e contenti ma purtroppo qualche migliaio di idioti in giacca e cravatta seduti ad un tavolo rotondo pensano di giocare a monopoli con la vita dei comuni mortali. Si inventano i bot, i bond, lo spred, lo spray, le borse e tante inutili cxxxxxe per darsi un tono. Se una civilta' extraterrestre (come nei film) mettesse gli occhi sul nostro pianeta, allora si che capiremmo tante cose. Io sono sempre con Tsipras sperando che non si cali le braghe anche lui!

Iacobellig

Gio, 09/07/2015 - 06:27

...ma neppure all'Italia. Anzi il Monti fece di più, diede l'introito dell'imu pagato dagli italiani al monte dei paschi di siena!!!

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 09/07/2015 - 07:50

Il popolo lavori e si guadagni la pagnotta, non può pensare il compagno greco che altri lavorino per far godere il popolo sfaticato.