Tutto quello che dovete sapere sulla busta arancione

Ecco quando, chi riceverà e cosa conterrà la famigerata busta Inps

Se ne parla ormai da mesi, ma nelle case degli italiani non è ancora arrivata. Stiamo parlando della famigerata busta arancione, la lettera dell'Inps che spiega quanto manca alla pensione.

La missiva arriverà a tutti nelle prossime settimane, ma con tempi diversi. Come racconta La Stampa, i primi a riceverla saranno i 7 milioni di lavoratori del settore privato che non hanno mai utilizzato il portale Inps dove i dati sono già disponibili. Poi toccherà a dipendenti pubblici e infine a tutti gli altri. Dentro ci sarà l'importo dell'assegno previdenziale che si riceverà una volta raggiunti i requisiti e quanto tempo manca perché ci si possa ritirare dal lavoro (il cosiddetto tasso di sostituzione). Questo dato in realtà non è preciso perché legato ai contributi versati, ma anche alla crescita dell’economia e all'inflazione.

Questo significa quindi i precari e chi ha iniziato a lavorare molto più tardi rispetto alla generazione precedente potrebbe ritrovarsi con assegni davvero bassi. Ma l'obiettivo di Tito Boeri è proprio quello di cercare di rendere i cittardini più consapevoli perché si possa programmare meglio il proprio futuro, magari pensato a un fondo pensione o ad altri tipi di risparmio.

Commenti

unosolo

Ven, 01/04/2016 - 18:08

da sapere ? sono state fatte con straordinari e per pagare quei straordinari ai pensionati prendono soldi tutti i mesi , questo mese altri 25 euro , ecco come gioiscono i dirigenti INPS,.