Uil, da taglio tasse prima casa 189 euro di risparmio per le famiglie

L’ipotesi annunciata oggi dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di eliminare la tassazione sulla prima casa costa circa 3,8 mld

L’ipotesi annunciata oggi dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di eliminare la tassazione sulla prima casa "costa circa 3,8 mld". Sono i calcoli della Uil, secondo cui per 25 milioni di famiglie proprietarie di prima casa l’abolizione dell’imposta significherebbe un risparmio medio di 189 euro. Le tasse sulla prima casa nel 2014 sono costate in media 204 euro a proprietario, per un totale di 3,5 miliardi di euro, pagati da circa 17,2 milioni di contribuenti. Secondo i dati contenuti nell’ultimo rapporto dell’Agenzia delle Entrate e del Dipartimento delle finanze, il 76,6% delle famiglie vive in una casa di proprietà; tuttavia solo una parte deve versare le tasse sugli immobili in cui abita, grazie alle agevolazioni fiscali.

Le novità sugli sconti fiscali che dovrebbero interessare la prima casa si inseriscono in un contesto più generale, di correzioni in arrivo con la legge di stabilità 2016, sugli "aspetti di maggiore criticità" delle tasse sugli immobili, annunciati dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan. Il governo, infatti, si è già impegnato a "riformare la tassazione immobiliare con l’introduzione della local tax, che sarà definita nella prossima legge di stabilità".