Un'altra beffa sul canone Rai: caos sul modulo per le disdette

Il modello previsto dal decreto per la dichiarazione di non possesso della tv è quello rilasciato dall'Agenzia delle Entrate: potrebbero essere nulle le autocertificazioni

Il Canone Rai rischia di essere pagato anche da chi ha presentato l'autocertificazione in cui dichiara il non possesso dell'apparecchio televisivo. Di fatto solo ieri è stato attuato in decreto che pone in vigore la norma sul balzello tv in bolletta. In Gazzetta Ufficiale è stato presentato il decreto attuativo del ministero dello Sviluppo Economico. Così da luglio arriverà già in bolletta la prima stangata da 70 euro (10 euro mensili per i primi 7 mesi dell'anno). Ma è prorpio nel decreto che si insinuano le insidie per i contribuenti. Il decreto infatti riserva un'mara sorpresa. Il termine ultimo per presentare l'autocertificazione di non possesso è scaduto lo scorso 16 maggio.

Il decreto attuativo è arrivato circa 20 giorni dopo e nel testo, come ricorda la Stampa, appare una frase che potrebbe porre fuori gioco le autocerteficazioni presentate finora da chi non possiede una tv. A segnalare la vicenda è l'Unione Nazionale Consumatori che sottolinea il fatto che nel decreto viene previsto solo l'uso del modello dell'Agenzia delle Entrate, approvato dal Fisco. Il modello è stato diramato dalle Entrate lo scorso 24 marzo e potrebbe porre fuori dalle esenzioni tutti coloro che hanno presentato una semplice autocertificazione. "Una tesi assurda che ci lascia perplessi dal punto di vista legale", affermano gli esperti dell'Unione Nazionale Consumatori. In tanti nelle settimane precedenti hanno presentato disdetta per il canone Rai usando moduli che erano presenti sui siti dell’Agenzia delle Entrate o della Rai. "E’ evidente che chiunque abbia presentato una dichiarazione esaustiva che contiene tutti gli elementi utili, non può essere costretto a pagare il canone solo perché non ha compilato il modellino appositamente predisposto", afferma Massimo Dona dell'Unc. A quanto pare dunque chi non dovrebbe pagare, pagherà lo stesso. E non resta che chiedere successivamente il rimborso.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 11:24

Quindi chi si è registrato sul sito dell'agenzia delle entrate e, direttamente da li, con l'apposito link, ha compilato il form recante il simbolo dell'agenzia delle entrate o l'ha scaricato,compilato e successivamente spedito per A/R, E'A POSTO.Nulla da temere.Bisogna stare attenti alla ormai nota pericolosita' e perfidia del fisco italiano.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 06/06/2016 - 11:38

Altra grande caxxata del governicchio.

cgf

Lun, 06/06/2016 - 13:15

altra conferma che sono pasticcioni.

Tuthankamon

Lun, 06/06/2016 - 13:32

Questa fa il paio con il bonus di 80 Euro. Possibile che non si riesca a smettere di fare cambiamenti senza un assestamento per dar tempo di abituarsi?

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 06/06/2016 - 13:33

Alla fine pagheranno tutti, anche chi non ha la TV. E taluni pagheranno pure due volte! Ma, in fin dei conti, è proprio quello che vuole Renzi! Ricordatevene ai ballottaggi…

titina

Lun, 06/06/2016 - 14:08

ma facciano come in Romania: un euro al mese in bolletta sia prima che seconda casa e anche se non hai un televisore. E la storia finisce

yulbrynner

Lun, 06/06/2016 - 14:49

io proporrei un canone a ricarica come si fa x i telefonini paghi x quanto guardi la tv, non la vuoi guardare non ricarichi la sim, credo che tecnicamente sia realizzabile

Isigrida

Lun, 06/06/2016 - 15:06

Resta da capire come possono "mettere fuori legge" le autocertificazioni scritte su carta semplice o intestata, corredate da fotocopia di documento di identità e spedite per raccomandata A.R. quando, PER LEGGE, si devono accettare le autocertificazioni. Non c'è che dire, questo governo ne sta facendo più di Bertoldo in Francia. Speriamo solo che cada al più presto e che, per giustizia, tutte le idiozie che ha fatto vengano sconfessate dal prossimo.

frank173

Lun, 06/06/2016 - 16:56

E qualcuno dice di temere i 5 stelle perché non si sa se sono in grado di governare? Ma siete fuori? Questi sarebbero quelli capaci. Oggi come oggi, quelli 'bravi a governare' sono bravi solo a rubare e, visto il ritmi con il quale li indagano, dubito anche di quello.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 06/06/2016 - 19:39

e intanto in questo paese di" OPPOSIZIONE" ed elettori debosciati nessuno che sia insorto contro sto sopruso inverocondo ne avvocati ne associazioni di consumatori ne "opposizioni"...responsabili...anzi silenzio e avallo...che schifo

Giorgio5819

Lun, 06/06/2016 - 21:33

Una conferma. E c'è anche chi continua a votare questi pezzenti. Solo dei pezzenti come loro.

claudio faleri

Lun, 06/06/2016 - 22:35

se sono nulle se le attaccano al cxxxo......io non pago, la telenovella del rimborso è la classica inculata all'italiana

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Lun, 06/06/2016 - 22:46

che ladri patentati!!! pur di raspare i soldi questo (mal)governo si riduce alle rapine a mano armata... ahahahah