Usa, scattano i dazi su acciaio e alluminio. L'Ue: "Reagiremo"

L'annuncio l'ha dato il segretario al Commercio Usa, Wilbur Ross. Tariffe doganali del 25% sull'acciaio e del 10% sull'alluminio proveniente da Ue, Messico e Canada

Il dado è tratto. Dopo tanti annunci gli Stati Uniti passano all'azione. I dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio da Ue, Canada e Messico entrano in vigore a partire da domani. L'annuncio l'ha dato il segretario al Commercio Usa, Wilbur Ross. Le tariffe doganali su acciaio saranno del 25% sull'acciaio e del 10% sull'alluminio importato. Sia l'Europa che Canada e Messico erano temporaneamente stati esonerati (fino al primo giugno) dalle tariffe doganali, scattate il 23 marzo. Una prima scadenza, fissata al primo maggio, era stata posticipata di un mese.

Ross ha spiegato che gli Stati Uniti continuano a essere "disposti e intenzionati ad avere ulteriori discussioni con tutte le parti". Le porta alla trattativa, dunque, restano aperte. Ma bisogna trattare. Il segretario al commercio, che ha guidato le trattative con l'Ue, ha aggiunto che su Argentina, Australia e Brasile verranno imposte delle quote o dei limiti sui volumi al posto delle tariffe doganali sui metalli. Una soluzione, questa, che assomiglia a quella già raggiunta con la Corea del Sud, la prima nazione ad aver siglato un nuovo accordo commerciale con gli Usa.

Washington ovviamente si aspetta le ritorsioni di Bruxelles. Gli Stati membri dell’Ue già stamani, tramite le parole di Angela Merkel, avevano fatto sapere che avrebbero risposto in maniera ferma e unita. "Vogliamo essere esentati da queste tariffe" che sono "non compatibili" con le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio, ha detto aggiunto la cancelliera tedesca in una conferenza stampa congiunta a Lisbona con il premier portoghese Antonio Costa.

Subito dopo l'annuncio da Washington arriva la replica dell'Ue: "Sono preoccupato per questa decisione - dice il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker -. L'Ue ritiene che queste tariffe unilaterali statunitensi sono ingiustificate e contrarie alle regole del Wto. Questo è protezionismo puro e semplice. Prenderemo le contromisure".

"Abbiamo fatto di tutto per evitare questo risultato - ha aggiunto il commissario al Commercio Ue Cecilia Malmstrom - La risposta dell’UE sarà proporzionata e conforme alle regole del Wto. Attueremo ora un caso di risoluzione delle controversie, dal momento che queste misure statunitensi vanno chiaramente contro le norme internazionali".

Commenti

Ufosolitario

Gio, 31/05/2018 - 17:56

Questo si che ha le palle!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 31/05/2018 - 18:13

bHè METTIAMO IL DAZIO SU QUEI BIDONI DELLE HD !! XD

mozzafiato

Gio, 31/05/2018 - 18:14

quello che trovo assolutamente comico, e'la reazione dei vertici UE alla notizia (scontata perche' Trump non e'un venditore di fumo come coloro che ci hanno governato sino ad ora): MINACCIANO RITORSIONI ! Da sbellicarsi! Questi scimuniti non hanno ancora compreso che Trump FA GLI INTERESSI EGLI USA E NON QUELLI DELLA GERMANIA E DELLA CINA NE QUELLI DEGLI ALTRI PAESI! AMERICA FIRST E NON GERMANY FIRST COME ACCADE NELLA UE !

rudyger

Gio, 31/05/2018 - 18:18

che ce frega, tanto l'ILVA dal 1° luglio sarà indiana. c'è rimasto solo il c...o da venderci in nome della concorrenza e del liberismo sfrenato imposto dai vari Soros, Rothscield e dalla signora UE.

rudyger

Gio, 31/05/2018 - 18:21

Trump si aspetti le ritorsioni dalla UE ! cominci a togliere le sanzioni alla Russia, beccaccini ! La signora Moncherini paladini delle sanzioni fra poco salta o la massoneria le troverà un altro posto ?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 31/05/2018 - 18:28

...ED IL 50% IN PIU' SU TUTTE LE SCHIFEZZE JUNK FOOD E BEVERAGGI IMPORTATI!!! XD

Albius50

Gio, 31/05/2018 - 18:35

Credo che nessuno voglia capire che un auto USA nel momento che sbarca in EUROPA a parte le varie tasse e bolli su di esso viene applicata l'IVA che si incrementa in fasi successive prima di arrivare al cliente che l'acquista, NEGLI USA NON ESISTE IVA e al limite viene applicata una trattenuta solo sull'utente finale.

Albius50

Gio, 31/05/2018 - 18:42

Voglio anche aggiungere che noi ITALIANI potremmo fare accordi separati faccio un esempio pratico la MERKEL non ha acquistato F35, usa aerei militari EUROPEI mentre noi oltre agli F35 abbiamo anche fabbriche che lavorano x BOEING (787) e usiamo come trasporto militare i C130 e gli aerei cistena sono BOEING.

edoardo11

Gio, 31/05/2018 - 19:18

Adesso la nobile Europa si mobiliterà,compatta,contro colui che non è democratico.I poteri illuminati di Bruxelles non si danno pace del fatto che qualcuno non la pensa come loro.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 31/05/2018 - 20:16

vorrei vedere la Europa disunita cosa fa contro i dazi di Trump..

yulbrynner

Gio, 31/05/2018 - 23:07

se qui qualcuno inneggia ai dazi di trump non ha capito che se lo sta prendendo nel cu-nel cu nel cuore ! ahahahahahaha

lonesomewolf

Ven, 01/06/2018 - 00:02

Trump, che finora si e' dimostrato avere due balle cosi', fa l'interesse dell'America e degli Americani. Fa quello che ogni Capo di Stato dovrebbe fare. Purtroppo da noi, invece di si' o di no, si dice solo "ni...so...boh...vediamo un po'..." Bravo Trump!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 01/06/2018 - 00:22

Come ci ha fatto vedere la RAI TG1 della sera, oggi Martina era a Terni dove ci saranno il 10 Giugno le Comunali, per un comizio elettorale ed ai 4 gatti presenti ha chiesto?? "Dov'è Salvini ora che gli USA hanno messo i dazi sull'acciaio" (NDR Terni e da sempre la citta degli acciai speciali piu rinomata). Peccato che si e ben guardato dallo specificare che la trattativa sui dazi doganali per gli ACCIAI e l'ALLUMINIO, con gli USA e stata condotta e portata avanti da quella UE che lui ed i suoi Kompagni ROSSI da sempre difendono, e che Salvini ABBORRISCE!!! Martina VA A CIAPA I RATT!!!

idleproc

Ven, 01/06/2018 - 08:23

Noi, invece, fregandocene della ué, dobbiamo fare accordi reciprocamente soddisfacenti, per raggiungere lo scopo comune di riportare lavoro e produzione in casa.

Ritratto di MariannaE

MariannaE

Sab, 02/06/2018 - 16:06

i DAZI SERVONO PER FAR CROLLARE L'UNIONE EUROPEA. Se vi ricordate bene, Trump disse già nella sua Campagna Elettorale che vuole tracciare ogni accordo commerciale già esistente...per poi FARLI BILATERALI E MEGLIO CON OGNI PAESE SINGOLO !!!...Alla fine l'ultima parola avrà TRUMP !!! E PUTIN !!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 02/06/2018 - 19:10

Albius50 accordi con chi , fuori dall'euro e con la £iretta vedrai che schiaccerete la USA e Trump,ajajajaja