"Vacilla la fiducia nelle banche e in Borsa la tempesta è vicina"

Il capo del dipartimento monetario: "Quelli che vediamo potrebbero non essere fulmini isolati". Ecco perché una nuova crisi finanziaria è vicina

"Quelli che vediamo potrebbero non essere fulmini isolati, ma i segnali di una tempesta vicina che si sta preparando da molto tempo". A lanciare l'allarme è il capo del dipartimento monetario (Bri) Claudio Borio che, illustrando il rapporto trimestrale, paventa una nuova, pesantissima crisi finanziaria dopo quella che si è abbattuto contro gli Stati Uniti e l'Europa nel 2008.

Carte alla mano, Borio fa notare come, "malgrado condizioni monetarie eccezionalmente espansive, la crescita nelle giurisdizioni più importanti è sia stata deludente e l'inflazione sia rimasta bassa". "Gli operatori di mercato ne hanno preso atto e la loro fiducia nei poteri curativi delle banche centrali, forse per la prima volta, vacilla", spiega il capo del dipartimento monetario consigliando ai policymaker di prenderne atto il prima possibile. Nel rapporto trimestrale viene, poi, posto l'accento sui tassi che, se si resteranno a lungo negativi, potrebbero anche avere effetti negativi sulle banche. La Bri rileva, infatti, come vi "sia una grande incertezza sul comportamento di privati e istituzioni se i tassi dovessero ulteriormente scendere in territorio negativo o se dovessero restare negativi a lungo".

Annunci
Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 06/03/2016 - 13:57

Le banche italiane sono strapiene di titoli di stato e mancano di liquidità poiché la gente,causa l'infausto comportamento del governo di renzi-no, i soldi li tiene pronti per un'investimento di emergenza quale potrebbe essere il mattone di pregio venduto a saldo. nopecoroni.it

agosvac

Dom, 06/03/2016 - 14:03

Ma questo borio chi è? Come può essere negativo un tasso basso? è negativo per le banche che invece di dare sovvenzioni si tengono i loro soldini ben stretti. In fondo abbassare i tassi è voluto proprio per facilitare, anzi indurre le banche a sovvenzionare imprese e privati. Forse alcuni non riescono a capire che la funzione delle banche non è fare soldi per conto proprio, ma dare soldi a chi li chiede per aprire imprese o fare funzionare al meglio quelle che già ci sono. Una banca che non dà soldi in prestito è un parassita e come tale dovrebbe essere destinata a fallire!!!

antipifferaio

Dom, 06/03/2016 - 14:10

Si dice ma non si dice...tutto questo perchè da quando la cosiddetta finanza è un mondo a parte, cioè staccata completamente dal mondo del lavoro REALE, tutto è andato e va sempre più a pu**ane... Che si preparasse la megacrisi era previsto anche perchè nel 2008 hanno turato un po' di falle ma la nave ha continuato a fare acqua da tutte le parti. Ora si accorgono che siamo sul punto di affondare. Beh, se dovesse verificarsi quello che poi è nell'aria stavolta finisce davvero l'euro, la banca europea e tutto il circo equestre messo su dal sistema finanziario americano...

Altoviti

Dom, 06/03/2016 - 14:16

Le banche centrali non possono rdare la fiducia, perché i mogranti sono i portatori della sfiducia, dell'insicurezza e della povertà. Invece di importare violenza, povertà e sottoculture, le nazioni europee dovrebbero occuparsi delle loro popolazioni e rimandare i migranti a casa loro: questo è l'unico modo per rilanciare l'econmia.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 06/03/2016 - 14:23

LO RIPETO DA TANTO TEMPO:ora che con il "bail in",si cominciano a valutare i numeri sulle prospettive di recupero delle "sofferenze"(in BILANCIO al 45%,ma in realtà recuperabili al 15-17% massimo),e sul valore reale delle "immobilizzazioni" in garanzia(anche queste in BILANCIO a valori fasulli,teorici,non di MERCATO),casca il palco!!!Però si continuano a strapagare stipendi,benefici,liquidazioni,ai massimi livelli,elargire crediti agli amici degli amici,per "progetti" FASULLI ad alto rischio,senza però investire un euro, in vera ricerca,in vera innovazione!!!Cari "progressisti" continuate a votare,quello che votate!!!...A proposito,i "sindacati" che dicono?....Tacciono!,...a loro questo "tema" non interessa!!!...Fino a quando non cambieranno le "regole" di investimento,all'interno delle Banche,andrà sempre peggio!!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 06/03/2016 - 14:30

Da che esistono le Banche, vedendo come le stanno gestendo ora, per sopravvivere avebbero dovuto aver perso MILIARDI DI MILIARDI, MA ORA CHE GESTISCONO IL CAPITALE MONDIALE, STANNO DIVENTANDO PERICOLOSE, PERCIÒ GLI STATI DEVONO PRENDERE MISURE DI SICUREZZA E FAR SI CHE I DIRIGENTI DI QUESTE """RIDISCENDANO SULLA TERRA E CHE RESTITUISCANO CIÒ CHE HANNO RUBATO ALLE POPOLAZIONI CON LE LORO SPECULAZIONI DA STROZZINI"""!!!

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Dom, 06/03/2016 - 14:33

Fiducia nelle banche?E chi l'ha mai avuta?Sono solo una congrega di LADRI.

tormalinaner

Dom, 06/03/2016 - 14:47

Le banche non sono più un luogo sicuro dove tenere i propri risparmi. Consiglio di tenere sul conto meno di 100.000 euro e il resto comprare oro e valute di pregio (non euro ) e conservarli in cassette di sicurezza non bancarie, perchè in caso di bail in i conti correnti e le cassette sono bloccati.

Blueray

Dom, 06/03/2016 - 14:58

La Banca dei regolamenti internazionali (BRI) è un'organizzazione internazionale avente sede sociale a Basilea. E' una società ANONIMA per azioni. Dal sito istituzionale non risulta pubblico l'elenco degli azionisti (!!!). Nello statuto sono menzionati come membri le banche centrali di Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Stati Uniti. Il principale scopo dell'organizzazione è promuovere la cooperazione tra la banche centrali. Praticamente rappresenta un coordinamento paritetico fra banche centrali

marygio

Dom, 06/03/2016 - 15:02

Intesa 3mln di utili. Questo farnetica. In voi non mi presterei a questi deliri...

Massimo.G

Dom, 06/03/2016 - 15:02

Fiducia nelle banche? È' come mettere Dracula a capo di un centro trasfusionale,le banche bisogna affamarle Basta non portare più i soldi in banca e non usare mai la carta ,pagare sempre con contanti come si faceva una volta e tuttalpiù firmare le vecchie cambiali,tre mesi e salta tutto.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 06/03/2016 - 15:14

@tormalinaner:....non mi risulta che il "bail in" tocchi i depositi

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 06/03/2016 - 16:04

@tormalinaner:....manca un "pezzo" di quanto appena commentato:.....i depositi sotto 100.000€,e non mi risulta che possano toccare le "cassette di sicurezza".....

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 06/03/2016 - 16:53

per andare bene, dovrebbero eliminare tutti i fondi comuni. I soldi dei conti correnti non devono andare ad infilarsi nei meandri di titoli che non si capisce chi sono, ma dovrebbero andare a sovvenzionare le imprese che sono solo in Italia oppure nel luogo dove ricevono i risparmi. Una banca può essere mondiale ma i conti devono essere separati. Quelli italiani non devono essere una fonte per premiare aziende straniere ma solo italiane. Non siamo al Casinò e i soldi sono nostri, non delle banche e gli interessi devono essere solo nostri.

vincentvalentster

Dom, 06/03/2016 - 17:02

Banche, primi usurai

chiara63

Dom, 06/03/2016 - 18:17

Ma chi è questo Borio? un amico di Salvini o di Grillo?

DiogeneDiSinope

Dom, 06/03/2016 - 18:21

Le banche ed i fondi mobiliari controllano ogni cosa oltre all'economia definiscono i governi le politiche le guerre .....ogni aspetto della nostra vita. credo che sia in atto un movimento atto a impoverire la popolazione a generare caos e confusione. Quando i popoli saranno più poveri allora saranno dipendenti sempre più dal lavoro dai soldi dalle necessità e dai bisogni primari e .........quindi si dovranno piegare al loro volere. ci impoveriscono per controllarci.

Ritratto di Attila51

Attila51

Dom, 06/03/2016 - 18:36

Agisca condivido. Arriva l'esperto che spiega perché ha sbagliato la volta prima e : spara cazzate

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Dom, 06/03/2016 - 18:37

Pero'lo Stato non ci da nessuna alternativa. Conto corrente e'imposto dallo stato. Ti possono portare portare tutto come e quando vogliono.

fabrizio de Paoli

Dom, 06/03/2016 - 19:21

@ Agosvac, un tasso basso o addirittura negativo induce chi ha dei soldi in banca a toglierli, ma la banca senza i soldi dei risparmiatori muore. Io personalmente li toglierei comunque, prescindendo dai tassi, e sarei ben contento se fallissero tutte. Finirà così comunque, come è giusto che sia quando un'economia si fonda sulla rapina statale e sul debito.

Una-mattina-mi-...

Dom, 06/03/2016 - 20:11

CHE LA FINE ABBIA INIZIO

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 06/03/2016 - 21:47

L'imbecillita' umana è confermata dalla logica matematica.Mi dispiace dirlo ma i numeri e la logica del fare non tornano.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 06/03/2016 - 21:56

La tempesta in Borsa? Si scatenerà una settimana dopo il discorso di Draghi!

marygio

Lun, 07/03/2016 - 10:26

dipartimento monetario. insomma, in poche parole, costoro non sono un'associazione benefica istituzionale. questa gente....specula.

franco-a-trier-D

Lun, 07/03/2016 - 11:43

metteteli in una banca estera quei pochi soldi che avete,tutti questi casini succedono nelle banche italiane non qui all'estero.

marygio

Lun, 07/03/2016 - 13:01

metteteli in barklays in db.....e divertitevi....ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

franco-a-trier-D

Lun, 07/03/2016 - 16:43

si li ho alla db sono ben custoditi perchè marygio hai qualcosa da dire sulla db? la banca più grande e solida d'Europa? Tu invece dove li hai alla banca Etruria o al banco M Paschi di Siena dai tuoi compagni?

franco-a-trier-D

Lun, 07/03/2016 - 16:44

lo 0,25% me lo danno garanzia sicura fino a 100.000 euro