Vendite su Fondiaria

Piazza Affari ha resistito al mutato clima borsistico che sta caratterizzando l’andamento dei mercati europei, con gli indici principali in «parità», rispetto a una limatura che oscilla tra lo 0,3 e lo 0,5% delle borse europee. Motivi per vivacizzare i listini non ne sono mancati (con 8,8 miliardi di controvalore) specie per quanto riguarda i bancari: trattative in corso per Milano-Bper, e rumors continui su Unicredit-Capitalia; con quest’ultimo titolo in crescita dell’1,4%. Un risveglio di interesse per il comparto auto sulla cessione di Chrysler: Fiat, dopo aver superato quota 21 euro, ha chiuso più calma, ma in rialzo dello 0,7%. Tiene Alitalia (più 0,6%), cala Mediaset (meno 0,5%), nonostante la presa di Endemol. Trascurati gli assicurativi, con vendite su Fonsai (meno 1,8%). Borsa italiana ha disposto l’ammissione delle azioni ordinarie Zignago Vetro e di MutuiOnline.