Vodafone dice addio al roaming dal 15 giugno

Lo scorso febbraio l'Unione Europea ha stabilito i tetti massimi delle tariffe che gli operatori di telefonia mobile si pagano a vicenda quando i loro clienti si trovano all'estero e utilizzano il cellulare in roaming. Le nuove tariffe saranno in vigore dal 15 giugno prossimo ed è per questo che i prezzi del roaming per i consumatori potranno essere abbassati. In Italia alcune compagnie telefoniche hanno già cancellato questo costo per i propri utenti: i clienti Tim o Wind, ad esempio, possono già telefonare, mandare sms o navigare su internet nei paesi membri dell'Unione Europea con la stessa tariffa prevista per l'Italia. Mentre Vodafone si adegua dal prossimo 15 giugno. Con un abbonamento o altre offerte attive invece si pagherà ciò che si paga in Italia. Il massimo che si potrà pagare all'estero comunque sarà 23,18 centesimi di euro al minuto per le chiamate, 7,32 centesimi per inviare un Sms e 24,4 centesimi a Mb per il traffico internet.