Dopo X Factor lancia B Heroes il «talent» dedicato alle start up

Alle selezioni 540 giovani imprese. Al vincitore 800mila euro

Dopo la sponsorizzazione di XFactor Banca Intesa tenta il talent delle start up con B Heroes, il programma lanciato con il presidente della Im foundation nonchè ad e fondatore di Lastminute.com, Fabio Cannavale. Si può star certi che diventare imprenditori di successo è difficile quanto e forse più che sfondare nel mondo della musica. «Vogliamo essere il motore della crescita» ha detto Stefano Barrese responsabile per Intesa. Ora le 32 startup, selezionate, su 540 candidati, saliranno sul ring di «B Heroes», insieme a imprenditori e manager che dovranno scegliere le 12 più promettenti da ammettere al programma di accelerazione di tre mesi. Proprio come per l'XFactor musicale ci saranno 4 categorie con altrettanti tutor che guideranno gli «allievi», fondatori di start up, verso lo sviluppo del loro business con l'aiuto di aziende come Amazon, Bip, Facebook, Contactlab, BonelliErede. Ci saranno anche sei trasmissioni televisive dedicate a «B Heroes» su Discovery canale 9. Il reality, che deve trasformare giovani in imprenditori (e dunque «eroi» dato che operano in Italia) si concluderà il 20 maggio. Alla start up vincitrice 800 mila euro.