Yahoo! si mette all'asta per superare la crisi

L'azienda è in crisi e mette in vendita le sue attività core

Alla fine Yahoo! si è messa all'asta al miglior offerente. L'azienda, in crisi da anni, ha infatti avviato i contatti con i potenziali acquirenti delle sue attività core. Fra i papabili ci sono Verizon, Comcast e At&T, ma anche società di private equity, quali Bain capital partners, KKR e Tpg.

Secondo l'agenzia Bloomberg che riporta la notizia, i contatti inizieranno oggi e potenziali offerte potrebbero aversi in un mese. Yahoo! ha assunto advisor finanziari e ha detto ai membri indipendenti del consiglio di amministrazione le sue opzioni strategiche. Solo la settimana scorsa l’amministratore delegato Marissa Mayer aveva fatto marcia indietro su un altro elemento centrale per il futuro di Yahoo!. Il gruppo infatti starebbe valutando la possibilità di scorporare le quote che detiene di Alibaba, in tutto il 15% che vale quasi 40 miliardi di dollari.

Commenti

Piut

Mar, 23/02/2016 - 01:30

Così imparano sti venduti del piffero...mi ricordo ancora, in tempi non sospetti, quando Berlusconi era saldamente al potere, parlare di un tizio allora sconosciuto, un certo Mario Monti e di sue fantomatiche ricette miracolose per "salvare" il Paese...un sito di sinistra venduto e svenduto che ha fatto anche lui la sua parte criminale e che ora sta facendo la fine che si merita! speriamo solo non finisca in altre mani sinistre...