Zonin: «Al via a inizio maggio l'aumento»

«L'autorizzazione delle autorità dovrebbe arrivare dopo la nostra l'assemblea di bilancio. Partiremo con l'aumento di capitale ai primi di maggio». Ad annunciarlo, il presidente della Banca Popolare di Vicenza, Gianni Zonin, nel corso della conferenza stampa per la presentazione dei conti 2013. Un bilancio su cui hanno pesato gli accantonamenti, saliti a 432,4 milioni di euro dai 216 del 2012. Ciò ha determinato una perdita di 28,2 milioni che dovrebbe essere superata nel 2014, anno in cui il gruppo si attende «ulteriore crescita della redditività operativa e soddisfacente utile netto» proprio grazie agli accantonamenti effettuati. Sul fronte dei risultati 2013, la Vicenza ha realizzato ricavi per 1,086 miliardi (+3,8%) e impieghi per 30,9 miliardi (+0,5%). L'aumento di capitale da 1 miliardo, permetterà all'istituto di raggiungere un Common Equity Tier 1 di oltre l'11 per cento.