Economy Express Tnt incrementa il servizio da e per Malta a 75 Paesi nel mondo

Punta di diamante della gamma dei veicoli commerciali Peugeot, a pochi mesi dal lancio il furgone compatto Partner ha già fatto posto nella sua gamma a un’innovativa versione a doppia cabina mobile che coniuga in modo ottimale il trasporto di merci e passeggeri. Grazie alla panchetta della seconda fila di posti ripiegabile e con separatore del vano di carico di incorporato, permette infatti di viaggiare sia in configurazione a due posti sia a cinque, mantenendo inalterato il livello di sicurezza degli occupanti e delle merci trasportate. La lunghezza del piano di carico varia da 1750 mm con una fila di posti a 1270 con due, mentre la portata utile è di 641 kg. Offerto esclusivamente con il motore turbodiesel 1.6 HDi da 90 cv, il Partner a doppia cabina mobile completa una gamma che spazia dalle versioni L1 e L2, entrambe a due o tre posti ma con differente lunghezza (4,38 e 4,63 metri), al Pianale Cabinato che fa da base per le più svariate trasformazioni.
Il furgone del Leone deriva dalla piattaforma 2 del gruppo Psa Peugeot Citroën che dà i natali a vetture di successo come la 308 e la C4 Picasso. Beneficia quindi dell’estetica, oltreché delle doti dinamiche delle berline. Ma non dimentica, ovviamente, anzi valorizza ancora di più la sua vocazione da veicolo da lavoro. Nella variante L1 offre un volume di carico che arriva fino a 3,7 metri cubi, una portata massima di oltre 850 chili e una lunghezza utile fino a 3 metri. Nella versione lunga, la capienza sale fino a 4,1 metri cubi e la lunghezza utile a 3,25 metri. Queste cifre fanno del Partner il punto di riferimento nella categoria. Ma c’è di più. Lo spazio di carico è stato progettato con una cura particolare per offrire facilità di utilizzo e robustezza. La larghezza di 1,23 metri tra i passaruota consente di stivare senza problemi un euro pallet, mentre il pavimento e le pareti interne fino alla linea di cintura sono rivestite in modo da proteggere la carrozzeria dai piccoli urti. Una paratia grigliata nella parte alta separa l’abitacolo dal vano, dove la merce trasportata può essere ancorata tramite sei pratici anelli. La praticità del Partner si abbina, inoltre, alla sicurezza, grazie alla chiusura selettiva delle porte: un pulsante sulla plancia consente di bloccare o sbloccare la zona di carico indipendentemente dalla cabina.
Il nuovo Partner può avere una o due porte laterali scorrevoli, porte posteriori a battente lamierate o vetrate o un portellone con lunotto apribile separatamente. La versatilità del veicolo è esaltata nella versione a 3 posti dall’innovativo sedile «Plan Facile» che può essere ripiegato sollevando la parte laterale «tipo cinema», in modo da liberare spazio accanto al guidatore, ribaltato a tavolinetto oppure utilizzato per trasportare anche una terza persona per brevi percorsi. Di impostazione automobilistica la plancia, mirata a rendere il più confortevole possibile l'ambiente di lavoro.
Oltre al quattro cilindri 1.6 HDi da 90 cv, proposto anche con filtro antiparticolato Fap ai fini di un maggior rispetto dell’ambiente, la gamma prevede una variante dello stesso motore con 75 cavalli di potenza e un propulsore a benzina, sempre 1.6 da 90 cv. In tutti i casi le buone prestazioni si associano al contenimento dei consumi e, di conseguenza, delle emissioni inquinanti. L’impianto frenante prevede 4 freni a disco sulle ruote con pneumatici 195/65 R15. In opzione su tutte le versioni viene offerto l’Esp abbinato all’antislittamento Asr e al sistema di assistenza alle partenze in salita. La facilità di guida, il comfort di marcia e la versatilità che hanno fatto la fortuna della prima serie di questo furgone toccano sul nuovo Partner le vette più alte. Ed è senza precedenti la qualità costruttiva, frutto di severi controlli durante il processo produttivo e dei 3 milioni di km percorsi durante i collaudi prima del lancio. Il listino parte dagli 11.620 euro Iva esclusa richiesti per il Partner lamierato L1 2 posti a benzina, da 12.720 euro se si passa al Diesel e da 15.150 euro per le versioni L2. Costa invece 15.350 euro, sempre Iva esclusa, la versione a doppia cabina mobile.