Ecopass, in 100mila pagheranno 5 euro solo per entrare in centro

Per 10mila auto l’ingresso in centro sarà off limits tutto l’anno. Sono i motori super-inquinanti che già hanno il divieto di circolazione regionale sei mesi all’anno e dal 2012 non potranno più varcare i confini dei Bastioni. Per altri 10mila (ztl, metano, ibridi) in compenso passeranno 365 giorni gratis sotto le telecamere. Sono centomila, calcola il Comune, i milanesi o pendolari che ogni giorno pagheranno la congestion charge, trasformazione di Ecopass in tassa sul traffico che oggi approda in giunta. A dividere sono le 30mila auto che stanno nel limbo: residenti, commercianti, artigiani, medici. L’assessore alla Mobilità Maran dice di non aver «mai parlato di esenzioni o sconti». Per quello al Commercio D’Alfonso c’è già il piano per sconti e abbonamenti, e sul principio dovrebbe in effetti essere tutti d’accordo. Il quantum sarà oggetto delle trattative che da domani al 30 ottobre il Comune apre con le categorie. La congestion parte dal primo gennaio e la delibera dovrebbe scampare il consiglio, anche se la Lega è già in rivolta e annuncia il contro-referendum nelle zone. Tre scenari di ticket sul tavolo, ma tramonta il pagamento differenziato per fasce orarie («a rischio ricorsi») e traballa quello stagionale.