Ecstasy e «fumo» Tre in manette fuori dalla discoteca

Quattro arresti, cento pastiglie di ecstasy e 800 euro sequestrati, è il bilancio di un controllo effettuato ieri mattina presso la discoteca Juiss di via Canonica. Agenti delle volanti, intervenuti verso 7.30, hanno anche bloccato diverse persone che stazionavano tra via Canonica e viale Elvezia, due due quali poi segnalati al prefetto come consumatori di stupefacenti. Si tratta di frequentatori del locale notturno per il quale già l’anno scorso era stata disposta la chiusura un paio di volte: una a febbraio e una a settembre, per un totale di 30 giorni, sempre in seguito al ritrovamento di sostanze da sballo.
Inevitabile a questo punto una terza chiusura per ordine del questore.
Tre gli arrestati per spaccio, due brasiliani di 21 e 26 anni, che abitano insieme in una casa a Cernusco sul Naviglio. Qui, durante la successiva perquisizione, gli agenti hanno trovato 15 grammi di marijuana e del popper, uno stupefacente che aumenta le prestazioni sessuali. In cella anche un italiano di 28 anni, mentre un quarto individuo, un algerino di 24 anni, è finito in manette per non aver osservato il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. L’italiano e il brasiliano di 21 anni arrestati per spaccio, erano già noti alle forze dell’ordine per guida in stato d’ebbrezza. Il primo inoltre era stato segnalato anche per resistenza a pubblico ufficiale.
Quindici i controlli effettuati all’esterno della discoteca dagli agenti che hanno sorpreso in possesso di pasticche anche due ragazzi di 30 e 24 anni: il primo di Milano, l’altro di Gallarate, segnalati alla Prefettura come consumatori.
Gli agenti hanno anche provveduto al ritiro della patente del 24enne.