"Discover ouR-Evolution", l'Ecuador debutta a Expo

Padiglione self-built dedicato al "Buen Vivir" fra rispetto dell'ambiente e biodiversità. Il cibo fluttua in aria grazie a ologrammi 3D e la mascotte Boobie arriva dalle isole Galapagos

Un padiglione alto tre piani racconterà l'Ecuador al mondo a Expo Milano 2015. Una facciata ricca di colori, metafora della filosofia del Buen Vivir (o Sumak Kawsay in lingua Quechua), il piano terra dedicato all'accoglienza dei visitatori con uno spazio di ristorazione e un negozio dove trovare i migliori prodotti manifatturieri, al primo piano una museografia farà da finestra sul Paese e permetterà ai visitatori di scoprire paesaggi e prodotti unici, infine, nel piano più alto saranno presenti gli uffici commerciali e gli spazi riservati ai business meeting. Per la realizzazione del Padiglione, l'Ecuador ha investito circa 10 milioni di dollari.

"Per l'Esposizione Universale di Milano, per la prima volta, l'Ecuador ha deciso di essere protagonista con un proprio padiglione in linea con il tema ufficiale Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, ha dichiarato l'ambasciatore Juan Holguín Flores. "Il nostro tema espositivo - ha continuato - è Discover ouR-Evolution e si sviluppa lungo quattro assi portanti: un paese megadiverso e multiculturale; un paese ricco di storia e, al contempo, proiettato al futuro; una posizione geografica privilegiata che pone il Paese al centro del mondo e come emblema dell'evoluzione naturale. Tutti elementi che rendono l'Ecuador altamente competitivo nell'esportazione di materie prime di qualità prima e poi anche di prodotti finiti".

Nel settore agricolo il Paese si distingue per la produzione di banane (è il maggior esportatore al mondo). Altri prodotti di punta dell'agricoltura sono il cacao (ottavo produttore al mondo) e le patate. "Nel padiglione a Expo porteremo questi prodotti - ha detto l'ambasciatore -. Banane, cacao e patate sono alla base della dieta di molte popolazioni nel mondo e in Europa. Esportiamo il 23 per cento delle banane a livello internazionale".

Lo spazio espositivo è stato creato per offrire ai visitatori un'esperienza che dia la possibilità di calarsi nella ricchezza di paesaggi ecuadoriani e promuovere la cultura del Buen Vivir nel rispetto dell'ambiente e della biodiversità. Così, la visita del Padiglione, sia nella parte museografica sia in quella commerciale e il programma delle attività saranno all'insegna della linea che negli anni ha regalato all'Ecuador di una biodiversità unica al mondo, e nella visione del suo sviluppo sostenibile.

La museografia presenterà in modo interattivo, in una sala oscura preceduta da una grande mappa dell'Ecuador, quattro proiezioni dedicate alle regioni del Paese: Amazzonia, Ande, Costa e Galapagos. Grazie a ologrammi 3d di ultima generazione saranno presentati i prodotti gastronomici che fluttueranno sospesi nella sala mentre un sistema di odorama ne riprodurrà i profumi.

Per i sei mesi di Expo, l'Ecuador avrà come un testimonial Boobie, una mascotte ispirata all'uccello Sula piediazzurri, specie unica proveniente dalle Galapagos che sintetizza alla perfezione i concetti di evoluzione e sviluppo sostenibile che l'Ecuador vuole trasmettere al mondo.