Eden Viaggi finanzia le agenzie partner

Alla vigilia della Borsa internazionale del turismo (Bit) di Milano Eden Viaggi annuncia un'importante iniziativa anticrisi che la riconferma protagonista dell'appuntamento fieristico, e dell'intero comparto turistico: un credito di 50 milioni a favore delle agenzie partner, con cui la realtà ai vertici italiani del settore vacanze (fatturato di Gruppo 2009: 275 milioni; Ebitda: 4 milioni) si assume di fatto il ruolo che le banche spesso rifiutano.
Spiega il presidente Nardo Filippetti: «Oggi i Tour Operator pretendono dalle agenzie, a copertura delle spese, il 25% dell'importo del viaggio all'atto della prenotazione. Per tutto il 2010 Eden - unico tra i "big" ad avere preso questa decisione - rinuncerà a questo 25%, anticipando di tasca propria le spese e dunque supportando la rete vendita con un concreto sostegno finanziario: una vera boccata d'ossigeno per le nostre agenzie partner, schiacciate tra il calo degli introiti e la stretta del credito».
«Difendendo la filiera e in particolare le agenzie che, in genere poco capitalizzate, ne rappresentano l'anello debole, difendiamo noi stessi - continua Filippetti. - Ecco perché, in assenza di azioni positive a loro tutela da parte del mondo creditizio e del Governo, abbiamo deciso di scendere in campo». Con questa operazione destinata a scuotere il mercato interno, Eden potrà ampliare e fidelizzare sempre più la rete vendita, attualmente composta da oltre 9000 agenzie sparse su tutto il territorio nazionale.
«Del resto - dice ancora il presidente - l'agenzia di viaggi è sempre stata, assieme al cliente finale, il nostro interlocutore privilegiato e punto di riferimento imprescindibile di tutta la nostra attività. Alle agenzie, ad esempio, offriamo formazione continua gratuita, e un programma di partnership particolarmente vantaggioso, che prevede tra l'altro l'inserimento in un sito Internet da 5 milioni di contatti l'anno». Secondo Filippetti la più intensa collaborazione con i venditori, che farà da contrappeso al previsto calo del settore, faciliterà il raggiungimento degli obiettivi di fatturato di gruppo 2010: 320 milioni di euro, pari a circa il +16%.
A contribuire in modo determinante al previsto aumento del giro d'affari sarà anche l'ultimo investimento effettuato da Nardo Filippetti: 30 milioni di euro per altri 4 villaggi situati in alcune delle più belle località marine del Mediterraneo (2 in Calabria, 1 in Grecia, 1 in Turchia). Gli "Eden Village" (strutture di cui Eden ha l'esclusiva per l'Italia) salgono così in tutto a 30, a cui vanno aggiunti gli 11 "Eden Gold" (strutture internazionali con aree riservate ai clienti Eden): un numero che posiziona Eden Viaggi tra i leader in Italia in questo ramo del turismo in continua espansione.
Intanto Eden sta per ultimare la realizzazione a Pesaro dell'Excelsior, urban city resort a cinque stelle da 29 camere e 20 suites, per poi iniziare quella di un hotel quattro stelle da 340 camere a Riccione: due complessi nei quali sono stati investiti in totale 110 milioni, che porteranno a 11 il numero delle strutture alberghiere in gestione diretta. Infine sono stati inseriti due nuove linee di prodotto, Margò e Eden Made, pensati per il viaggiatore evoluto che vuole vacanze su misura e in piena libertà. «Così l'offerta alle agenzie è completa al 100%».
Il Gruppo Eden può contare su una rete di oltre 3000 strutture ricettive sparse nel mondo, di cui attualmente 30 Eden Village a gestione esclusiva, e di 9250 agenzie che commercializzano i suoi prodotti. Nel 2009 i clienti sono stati 500.000, da raffrontare con i 440.000 del 2008. I dipendenti del gruppo oggi sono 300, dieci dei quali assunti nell'ultimo anno, numero destinato a crescere ancora nel prossimo futuro, vista la costante politica di investimento in risorse umane messa in atto da Eden.