Edison, non c’è fretta per cedere il 5% Aem

Edison non ha fretta di cedere il 5,1% detenuto in Aem Milano dopo l’ingresso della ex municipalizzata milanese nel capitale di Foro Bonaparte. Lo ha detto il presidente e ad di Edison, Umberto Quadrino, a margine dell’assemblea dell’Anie, spiegando che la vendita potrebbe avvenire anche dopo l’Opa. «Non c’è fretta, ma comunque la faremo», ha detto Quadrino riferendosi alla cessione della quota detenuta in Aem che Edison dovrà vendere per evitare l’incrocio delle partecipazioni. «La legge prevede di farla anche a sei mesi e a un anno dal lancio dell’Opa, quindi non necessariamente prima dell’offerta», ha aggiunto il manager. A settembre Edf e Aem attraverso, Transalpina di Energia, lanceranno l’Opa sul flottante di Edison, dopo aver ricevuto il via libera da parte dell’Antitrust europea. Nel frattempo Aem prosegue i contatti per l’ingresso di nuovi soci in Delmi, che controllerà il 50% di Transalpina.