Edison raddoppia i profitti

da Milano

Edison ha chiuso il primo semestre con un risultato netto quasi raddoppiato a 398 milioni di euro, rispetto ai 200 milioni dello stesso periodo del 2005. I ricavi delle vendite sono aumentati del 32% a 4.266 milioni di euro (3.225 milioni nel primo semestre 2005, che ancora comprendeva nel perimetro Tecnimont). Il margine operativo lordo è cresciuto di circa il 30% a 774 milioni, incremento analogo per il risultato operativo che si è attestato a 415 milioni. «L'entrata in produzione del nuovo impianto di Torviscosa, a partire dalla seconda metà dell'anno, la piena disponibilità delle centrali di Candela, Altomonte e Piacenza e gli effetti della rinegoziazione di una parte dei contratti di acquisto di gas a lungo termine - si legge in una nota emessa da Edison - inducono a ritenere che i risultati industriali del 2006 risulteranno superiori a quelli dell'anno precedente». Nel corso del periodo, ricorda Edison, è stato avviato il processo di dismissione del 100% di Edison Rete Spa, per la quale sono interessati diversi investitori, sia industriali sia finanziari. Dopo una fase di «due diligence», nella seconda metà di luglio al gruppo Edison sono pervenute offerte sulla base delle quali si procederà a trattative, per concludere la cessione entro l'anno. Ieri il titolo ha guadagnato più del 3% chiudendo a 1,64 euro.