Edison: subito la conversione

da Milano

Romain Zaleski crede che il titolo
Edison possa superare presto i due euro e dispone di abbondante liquidità per convertire i suoi warrant al punto che ieri ha dichiarato all’agenzia Radiocor: «Penso che convertirò tutti i warrant Edison prima della scadenza, dipende. L'ammontare dei titoli in mio possesso equivale a circa il 10% del capitale ordinario di Edison». Ieri il warrant valeva intorno a 0,97 euro, mentre il titolo era a 1,87 al momento della dichiarazione. Poiché il prezzo della conversione è un euro, Zaleski attualmente non ha ancora convenienza a convertire, ma il momento si sta avvicinando. Finora il finanziere aveva sempre affermato di voler convertire i warrant alla scadenza del 31 dicembre 2007. I warrant sono 519 milioni, contro i 5 miliardi e 190 milioni di azioni. In passato Zaleski era arrivato a detenere tramite la Carlo Tassara il 17,669% di Edison, oltre al 20% di Italenergia, che controllava il 63% di Foro Buonaparte. Partecipazioni che aveva ceduto nell’estate-autunno dello scorso anno in occasione dell’esercizio dell’opzione put verso Edf e dell’Opa lanciata dalla stessa Edf con la cordata di [NOTE][/NOTE]Aem Milano.