EDITORIA La piccola impresa mostra i muscoli e i numeri

L’editoria, almeno quella «piccola», naviga a vele spiegate e col vento in poppa. Lo dimostrano i dati che proprio oggi verranno discussi (ore 14) durante la prima giornata della fiera «Più libri più liberi» ospitata (fino a domenica) al Palazzo dei Congressi dell’Eur. Al convegno, organizzato dall’Aie (Associazione italiana editori), verranno infatti portati alcuni dati davvero confortanti. Non solo la piccola e media editoria è in buona salute (nel solo 2006 il suo fatturato rappresentava il 36% del totale, con un aumento rispetto all’anno precedente del 3,8%) ma è in continua crescita. I titoli sono aumentati nel 2006 del 16,9% (23.112 tra novità e ristampe) e così anche la forza lavoro (9,5%). E Roma, oltretutto, fa la parte del leone, visto che il solo Lazio vanta un numero di piccoli e medi editori maggiore di tutto il Nord Italia (206 case editrici contro 169).
Un’altra buona notizia è nel riscontro dei lettori. Roma ha aumentato la vendita di libri del 25% negli ultimi quattro anni. Una crescita che nella Capitale è avvenuta a un ritmo tre volte superiore - secondo i dati forniti proprio dall’Aie - rispetto a quello medio del Paese. Tra le ragioni di questo successo c’è - secondo gli analisti del settore - il profondo rinnovamento del tessuto delle librerie e dei punti vendita, una maggiore superficie commerciale che significa anche maggiore esposizione dei libri. Il contraltare resta - purtroppo - le difficoltà che piccoli e grandi editori incontrano nel difendere il «catalogo», visto i ritmi imposti da questo rinnovamento del sistema commerciale che cerca di adattare l’acquisto dei libri ai nuovi modelli di consumo. Sono più di quattrocento gli editori che prenderanno parte a questa sesta edizione di «Più libri più liberi» e il fitto calendario prevede, fino a domenica prossima (giorno di chiusura della manifestazione), oltre 200 eventi tra presentazioni, anteprime, incontri d’autore e convegni. «Più libri più liberi» intende offrire un programma per tutti i gusti e le età: se i fan di Andrea Camilleri potranno incontrare lo scrittore sabato prossimo, agli appassionati del giallo e del noir saranno dedicati gli incontri con Marco Vichi, Licia Troisi e Simona Vinci che presenteranno il libro sulle ecomafie Io leggo alla luce del sole. VerdeNero (domani) e con Carlo Lucarelli che, con Tenco a tempo di tango indaga il mistero della morte del cantautore (domenica). Per chi ama la poesia, segnaliamo l’incontro con Martino Lo Cascio, che ha appena pubblicato un monologo in versi al quale darà voce il più conosciuto fratello Luigi, volto noto di cinema e tv (sabato). E poi la narrativa, con due biografie al femminile: Riccardo Nencini presenta il libro Oriana Fallaci: Morirò in piedi (sabato 8) e Lia Levi racconta i luoghi della sua vita, da Napoli a Roma passando per Gerusalemme (domenica). Dacia Maraini, in un connubio tra narrativa e gastronomia, presenterà Sapori tra le righe, mentre Margherita Hack parlerà del suo Il mio zoo sotto le stelle (domenica). Ancora stelle e cielo con Piero Angela e l’astronauta Umberto Guidoni che parleranno del libro di Romeo Bossoli e Federico Ungano La Luna d’ottobre. Quando lo Sputnik cambiò il mondo (domani).
Orario d’apertura: 10-20 (tranne venerdì e sabato 10-21). Prezzo del biglietto: 6 euro (ingresso gratuito per i bambini fino a 10 anni). Info: 06.3240914.