Editoria Rinnovati i vertici dell’Aie

Marco Polillo è il nuovo presidente dell’Associazione Italiana Editori. Lo ha eletto l’altro ieri l’assemblea degli editori, riunita a Milano. Dopo dodici anni di presidenza di Federico Motta. Polillo è un piccolo editore, la cui casa editrice porta il suo nome, ma con all’attivo esperienze di direttore generale in Arnoldo Mondadori Editore e in Rcs Libri. Così il nuovo presidente ha descritto le linee guida per il futuro dell’Aie: «Tutela del diritto d’autore e sinergia con le nuove tecnologie e il digitale saranno gli obiettivi portanti di questo mio mandato». Polillo è già stato membro del Consiglio Generale e della Giunta Esecutiva dell’Aie per vari mandati, nel biennio 2007-2008 ha ricoperto l’incarico di presidente del Gruppo Piccoli editori e di vicepresidente dell’Aie. È il secondo Polillo presidente dell’Aie, dopo lo zio, Sergio Polillo, che ha ricoperto questo stesso incarico nel 1991. L’assemblea ha nominato inoltre i presidenti dei gruppi (che ricoprono anche la carica di vicepresidenti dell’Aie) in cui, in base al nuovo statuto, è strutturata l’Associazione: presidente Gruppo Editoria di varia, Stefano Mauri (GeMS - Gruppo editoriale Mauri Spagnol); presidente del Gruppo Piccoli editori, Enrico Iacometti (Armando Editore); presidente Gruppo Educativo, Ulisse Jacomuzzi (Sei); presidente Gruppo Accademico Professionale, Mirka Giacoletto Papas (Egea).