Edoardo Zosi in Sala Verdi

Appuntamento per intenditori, questa sera in Conservatorio: a inaugurare la Serie Rubino della Società dei Concerti sarà infatti il violinista Edoardo Zosi, accompagnato dai Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone.
Il programma della serata comprende la Sinfonia in re minore op.12 n.3 “La casa del diavolo” di Boccherini, seguito dal Concerto n.3 in sol magg. K.216 per vl. e orch. di Mozart, Simpatici ricordi della Traviata per oboe e archi di Pasculli, Introduzione su un tema del “Mosè in Egitto” e variazioni su un tema de “La donna del lago” per cl. e orch. di Rossini, Variazioni sulla Cenerentola di Rossini per ottavino e archi di Chopin: la conclusione è affidata a un tema di Hummel, Introduzione, tema e variazioni per tromba e archi.
Edoardo Zosi, nato a Milano nel 1988 in una famiglia di musicisti, ha cominciato lo studio del violino all’età di quattro anni, diplomandosi lo scorso anno al Conservatorio di Milano con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale.
Di lui Salvatore Accardo ha scritto: «Edoardo è senza dubbio uno dei più grandi talenti che io abbia conosciuto».