Eduardo, gamba spezzata: perfino la tv s’impressiona

L’Arsenal perde una pedina importante del suo scacchiere offensivo per il ritorno di Champions League con il Milan e per il resto della stagione. Nella partita di ieri in trasferta contro il Birmingham, Eduardo da Silva era stato schierato titolare da Wenger ma la sua partita è durata meno di cinque minuti: l’intervento di Martin Taylor è in pieno stile-Premier ma il risultato (purtroppo) è quello che le immagini mostrano senza pietà. La caviglia sinistra rimane stretta nella morsa del tackle avversario e la gamba si gira, fratturandosi. L’impatto visivo è stato così forte che la tv inglese ha deciso di non mandare in onda il replay dell’infortunio. Le forti grida di Eduardo echeggiano nel silenzio dello stadio, Fabregas e molti compagni sono sotto shock. Qualcuno non riesce nemmeno a guardare il proprio compagno mentre esce dal campo in barella con la maschera d’ossigeno, tra gli applausi del pubblico. Lo stesso Taylor, ovviamente espulso, appare sconvolto. Il giocatore croato-brasiliano è stato poi immediatamente trasferito all’ospedale Selly Oak di Birmingham. Wenger ha commentato duramente il fatto: «È stato un fallo inconcepibile, Taylor non dovrebbe più giocare a calcio». In serata, attraverso il sito, arrivano gli auguri del Milan «In bocca al lupo per un pronto rientro». La partita è finita 2-2: McFadden ha portato in vantaggio il Birmingham, poi la rimonta dell’Arsenal con la doppietta di Walcott e nel finale pareggio ancora di McFadden su calcio di rigore.