Effetti poco speciali per attori mediocri

JUMPER. Dura poco il bel sogno di Hayden Christensen, che ha scoperto di avere poteri paranormali. Per esempio teletrasportarsi dovunque ne abbia voglia, dall’Egitto al Giappone, magari con sosta per la colazione al Colosseo. Ma nell’ombra trama un’organizzazione segreta che ha dichiarato guerra a tutti i jumper del pianeta: e il perfido Samuel L. Jackson è una minaccia reale. Un filmino per adolescenti, con deboli effetti speciali, attori di scarso talento e dialoghi da brivido.