Egitto, un anno nero tra incidenti e rapimenti

Anno nero per l’Egitto, che negli ultimi
mesi è stato teatro di non pochi incidenti e disastri, lasciandosi alle spalle una lunga scia di
vittime

Il Cairo - Anno nero per l’Egitto, che negli ultimi mesi è stato teatro di non pochi incidenti e disastri, lasciandosi alle spalle una lunga scia di vittime. La notizia, oggi, del rapimento di 11 turisti stranieri (cinque italiani, cinque tedeschi e un rumeno) e di 8 egiziani nel sud dell’Egitto, al confine con il Sudan, è solo l’ultimo preoccupante evento che riaccende i riflettori sul paese delle Piramidi, le cui numerose località turistiche ospitano circa 10 milioni di visitatori stranieri ogni anno, tra cui poco meno di un milione di italiani.

15 settembre 2008 Dodici persone muoiono e altre 37 restano ferite nello scontro frontale tra un autobus e un camion a Ras Sedr sul Maro Rosso. Tra le vittime anche sette turisti, tra olandesi, russi e ucraini.

12 settembre 2008 Ancora un tragico incidente stradale, questa volta nella località meridionale egiziana di Dahab, presso Tabah. Tre turisti italiani muoiono in uno scontro che coinvolge la jeep sulla quale viaggiavano. Altri tre italiani e un egiziano restano feriti.

6 settembre 2008 Decine di persone muoiono in una gigantesca frana avvenuta in una baraccopoli alla periferia del Cairo. Macigni, lunghi fino a 30 metri, si staccano dalla collina che sovrasta il quartiere di Manshiyet Nasser, dove sorge la baraccopoli, e travolgono circa 50 abitazioni. Per giorni soccorritori hanno lavorato per estrarre feriti e corpi dalle macerie.

1 maggio 2008 Primo maggio di morte per un gruppo di turisti in viaggio da Sharm el Sheikh verso il Cairo. L’autobus sul quale viaggiava il gruppo, forse a causa dell’alta velocità, è uscito fuori strada per poi prendere fuoco ed esplodere. Il bilancio finale dell’incidente è di 9 morti, fra canadesi ed europei, e 29 feriti. Tra questi ultimi anche due italiani, una donna e un uomo.

9 gennaio 2008 Ancora vittime sulle strade egiziane. E tra i morti ancora una volta italiani. Ad El Alamein l’autobus sul quale viaggiavano 29 connazionali, in vacanza-studio, è uscito di strada a causa della nebbia e si è ribaltato più volte. Due turiste italiane hanno perso la vita e altre 15 persone sono rimaste ferite.

24 dicembre 2007 Numerosi morti e feriti nel crollo di un edificio condominiale di dodici piani ad Alessandria D’Egitto.