Egiziano indagato per i due operai sull’impalcatura

Un egiziano di 29 anni è stato iscritto nel registro degli indagati relativo all’incidente sul lavoro avvenuto l’altro ieri a Settimo Milanese in cui ieri sono morti due suoi connazionali e un terzo è rimasto ferito nel crollo di un’impalcatura. È accusato di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose e avviamento di manodopera clandestina. È il titolare della Rid Ponteggi di Milano a cui era stato subappaltato lo smontaggio del ponteggio e avrebbe reclutato illecitamente in piazzale Lotto gli operai clandestini per far svolgere loro un lavoro pericoloso per il quale sono necessari operai specializzati.