Eiaculazione precoce Una pillola risolve il problema

Incubo dell’intimità maschile, forse solo un cattivo ricordo domani: è disponibile sul mercato mondiale la prima pillola in grado di curare l’eiaculazione precoce. Il disturbo colpisce il 40% degli uomini sessualmente attivi, di cui quattro milioni in Italia, tra i 20 e i 50 anni. Il nuovo farmaco, a base di dapoxetina, è stato approvato dalla Food and Drug Administration americana, ma gli urologi sperano di averlo disponibile in Italia già dal 2008. L’annuncio è stato fatto all’80mo congresso nazionale di Urologia in corso a Bari. «La dapoxetina - spiega Vincenzo Mirone, presidente della Società  italiana di Urologia - è un antidepressivo, che, a differenza degli altri psicofarmaci, non fa calare il desiderio sessuale».