Elegante e sofisticato il design nato dalla ricerca di Forcolini

Albino Boffi

Personaggio di spicco nel panorama italiano del design, e certamente non solo per il suo ruolo istituzionale, conoscitore profondo di un mercato e di una creatività a livello internazionale, Carlo Forcolini opera con successo in più di un campo e la sua forse più recente applicazione sta nella creazione di apparecchi illuminanti. Ecco allora che tra le mille e mille proposte «fuori Salone», che per la maggior parte non si capisce a chi esattamente siano destinate e se valga ancora la pena di insistere su queste eccessive iniziative forse destinate ai ragazzi e a chi ha poco tempo impegnato (tranne stampatori), P.R., operatori di catering), ci sentiamo consapevolmente autorizzati a segnalarvi tre opere di Forcolini in un piccolo ma raffinato negozio di nome «Il righello», in via Carducci 34 a Milano. Sono produzioni della «OYlight», ricche di inventiva. La «Galileo» disegnata con Giancarlo Fassina, e che sta entrando con successo nel circuito distributivo internazionale. «I cassetti di Luce» che si completano nella nuovissima «Cassettiera di Luce» a tre cassetti (ingombro totale cm. 46x96) con fondo nero opaco e frontalini nero lucido: ogni cassetto ha una alogena da 200 watt a 220 volt. La Lampada da terra «Omaggio a Brancusi» realizzata in massello d'alluminio è alta cm. 190 su una base di 32.
È il primo di dieci omaggi a grandi personalità della modernità che Forcolini intende produrre in una edizione limitata di 300 esemplari. Il tutto, riprendendo altri prodotti di Forcolini, sarà in una grande mostra organizzata l'anno prossimo a Bruxelles.