Elena Russo: sono una moglie tradita

Roma Un desiderio hanno in comune Elena Russo l’attrice e Vanessa il personaggio della fiction Amiche mie: un bimbo. Nella serie si trasforma in nevrosi, in situazione problematica. Nella vita reale per l’attrice napoletana, che a 36 anni è al suo primo ruolo drammatico dopo molte interpretazioni «leggere», è un sentimento più facile da gestire. La Russo interpreta la figlia di una ricca famiglia meneghina che grazie al suo denaro tiene in pugno il marito. «Nella fiction - spiega Elena Russo - ho tutto dalla vita, mi manca un figlio. E faccio qualsiasi cosa per ottenerlo, esasperando mio marito che alla fine finisce nelle braccia di un’altra, appunto la nevrotica Marta, la giornalista che lavora nel Tg che lui dirige». Nella vita reale, lo stesso, almeno per quanto riguarda la maternità. «Mi piacerebbe avere un bambino - racconta -. Finora ho dato priorità al lavoro. Però non me ne faccio un cruccio, aspetto soprattutto il compagno giusto». In Amiche mie l’attrice interpreta un personaggio che non riesce a trovarlo. E nella realtà ammette che non è molto diverso. In compenso è soddisfatta del suo esordio in un ruolo serio ed è ottimista sul suo futuro e su quello della fiction italiana. «È bello - dice - vedere che in Italia si sta aprendo la strada per prodotti come questi che puntano al femminile in modo serio e spero sia il primo di una lunga serie». Elena Russo ha appena finito di girare Onore e rispetto due, in cui interpreta la figlia di una donna di mafia. E sui progetti per l’immediato futuro non si sbilancia.