Elettricità: Gme, +6,3% prezzo in borsa ad aprile

In flessione del 4,4% i volumi energia scambiata.

ROMA - Cresce ad aprile il prezzo dell'elettricità in Italia, con un +6,3% su base annua, anche se, su base mensile, si registra una flessione del 4,4%. È quanto si legge nella newsletter del Gme, dalla quale emerge che il prezzo medio di acquisto, in calo di 3 euro/MWh (-4,4%) su marzo, ma in aumento di 3,87 euro/MWh (+6,3%) su aprile 2010, si è portato a 65,18 euro/MWh.
Se l'offerta di energia elettrica continua ad esibire, almeno nell'Italia continentale, tassi di crescita tendenziali in doppia cifra l'energia effettivamente scambiata nel Sistema Italia fa registrare una nuova flessione su base annua, la quarta consecutiva nel nuovo anno. I volumi di energia scambiati nel Sistema Italia nel mese di aprile non sono mai stati così bassi negli ultimi otto anni.
In particolare, i volumi di energia elettrica scambiati nel Sistema Italia, pari a 24,1 milioni di MWh, hanno registrato una flessione su base annua del 4,4%, la quarta consecutiva.
L'energia scambiata nella borsa elettrica, pari a 13,9 milioni di MWh, corrispondente al minimo storico in media oraria, si è ridotta del 12,3% rispetto ad aprile dello scorso anno.