Elettronica: il bando aiuta un progetto da 260mila euro

Un'Associazione temporanea di imprese (Ati) di tre realtà (una metalmeccanica, una elettronica e una informatica) ha sviluppato una soluzione di immagazzinaggio e prelievo di merci basata su un sistema di trasporto automatico che gestisce gli spostamenti, con risparmi in termini di consumi molto rilevanti.

Apimilano ha presentato il progetto alla Regione, utilizzando un bando emanato insieme al Sistema Camerale Lombardo: la richiesta era 260mila euro, di cui l'Ati ha ricevuto un contributo pari al 50% a fondo perduto. I restanti 130mila euro arrivano per metà dalle disponibilità aziendali, e per il restante 50% è stato richiesto al sistema bancario quale finanziamento ordinario, garantito da Confapi Lombarda Fidi.