Elezioni in Bielorussia, monito Ue a Lukashenko

Il presidente della Commissione europea, Manuel Barroso, ha ammonito ieri le autorità bielorusse per l’ostilità dimostrata nei confronti dell’opposizione alla vigilia delle elezioni. «Siamo preoccupati - ha detto Barroso - per gli sviluppi riscontrati, come la mancanza di libertà e la persecuzione dei leader dell’opposizione. Di certo ogni sviluppo negativo della situazione avrà conseguenze nelle relazioni tra Unioni europea e Bielorussia». L’ex Repubblica sovietica oggi va alle urne per eleggere il presidente. Favoritissimo è Aleksandr Lukashenko, padre-padrone dello Stato, che si presenta per la terza volta grazie a una modifica della Costituzione. L’altro ieri Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa, ha annunciato una «repressione crudele» contro gli avversari politici.