Elezioni in Estonia: si vota con un'e-mail

Si tratta del primo Paese al mondo a
organizzare le elezioni politiche via internet, permettendo ai 950mila elettori di inviare la loro scheda
tramite posta elettronica

Tallinn - L'Estonia é il più settentrionale dei paesi baltici. Dopo essere finita, nel 1939, sotto il giogo dell'Unione sovietica, ha ritrovato la propria indipendenza nel 1991. Dal 2004 fa parte dell'Unione europea e della Nato. Da quest'anno l'Estonia può vantare un vero e proprio record a livello mondiale. È il primo Paese al mondo ad organizzare le elezioni politiche via internet, permettendo agli elettori di inviare la loro scheda tramite posta elettronica. Circa 940 mila elettori chiamati alle urne domenica prossima, potranno inviare la scheda via internet fino a mercoledì prossimo. Rimane tuttavia disponibile il voto tradizionale.

Per votare via internet, i cittadini dovranno essere in possesso di un computer personale o dell'ufficio nel quale lavorano e dovranno inserire prima una carta d'identità elettronica che ormai quasi tutti i cittadini estoni possiedono. La carta dovrà essere inserita nel computer e la firma "elettronica" sarà necessaria per la conferma del voto espresso. L'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce), che controlla il regolare svolgimento delle elezioni, ha espresso qualche dubbio sul voto via internet. "Dobbiamo vedere se le misure di trasparenza saranno sufficienti a garantire la sicurezza del voto elettronico. Ma non vogliamo entrare nel sistema perchè ci vorrebbero competenze tecniche che per il momento non abbiamo", ha affermato un funzionario dell'Osce. Nelle elezioni aministrative, svoltesi in Estonia nel 2005, già un 2% dell'elettorato si era espresso con il voto via internet.