Elezioni, a Segrate il "Camp" per i bambini che non vanno a scuola

Iniziativa offerta dal Comune, si paga solo la mensa. Nei giorni di chiusura degli istituti, dal 5 al 10 giugno, attività sportive e ricreative

Giugno, tempo di elezioni. Ma questo significa anche scuole chiuse da venerdì 5 a lunedì 8. E non sono pochi gli istituti di Milano e provincia, sedi di seggio, che prolungano la chiusura fino al martedì per permettere la pulizia dei locali. Come gestire dunque gli scolari in ferie «forzate» e anticipate? Un'idea arriva da Segrate. Qui il Comune offre un campo gratuito a tutte le famiglie residenti che ne faranno richiesta. Si paga solo la mensa e si lascia il bambino in mani sicure dalle 8.30 alle 16.30. L'iniziativa proposta dall'amministrazione di Segrate è rivolta ai genitori che lavorano o a quelli che, pur non lavorando, avranno difficoltà a tenere i propri figli a casa, dal 5 al 10 giugno. Il campo prevede un alternarsi di attività sportive e ricreative, il Comune mette a disposizione dei ragazzi le strutture di Cascina Commenda e l'area sportiva del Palazzetto dello Sport, compresa la Piscina.
Venerdì 5 e dal 8 al 10 giugno, dalle 8.30 alle 16.30, quindi, giornate di giochi e divertimento, con gli educatori della Società Acquamarina, partecipata del Comune, e dell'Associazione Tempo C, che da anni collabora con l'Amministrazione.
Il camp è gratuito, verrà richiesta solo la consueta tariffa della mensa. Per gli studenti dei quartieri di Novegro, San Felice, Redecesio e Milano 2, è previsto un servizio di trasporto gratuito in pullman andata e ritorno dalla scuola al campo estivo e viceversa, in modo che le famiglie non debbano preoccuparsi degli spostamenti.
"Una soluzione che vuole essere di aiuto a mamme e papà nella difficile gestione dei tempi e degli impegni familiari e di lavoro e che potrà essere vissuta dai ragazzi come un'opportunità di trascorrere gli ultimi giorni di scuola in modo simpatico e diverso dal solito" dicono gli amministratori
Attualmente gli iscritti sono 150, ma si attendono le domande dell'ultimo minuto.