Elica guarda all’estero

Il ricavato dell’offerta pubblica che ha portato alla quotazione in Borsa di Elica, la società marchigiana che produce cappe e componenti per le cucine, servirà a finanziare un’acquisizione negli Stati Uniti o in Cina da realizzare entro il primo semestre 2007. Lo ha detto il presidente esecutivo Francesco Casoli. «Con l’Ipo abbiamo raccolto circa 70 milioni con cui finanzieremo la nostra crescita attraverso linee esterne - ha detto Casoli -: abbiamo individuato due o tre aziende negli Stati Uniti e in Asia, in particolare in Cina».