Elicottero contro veicolo: muore militare a Rimini

Un militare italiano è morto questa
mattina all’aeroporto militare di Rimini, quando un elicottero
in fase di atterraggio ha colpito un mezzo a terra. Il mezzo centrato dalle
pale del velivolo in attività addestrativa

Rimini - Un militare italiano è morto questa mattina all’aeroporto militare di Rimini, quando un elicottero A129 in fase di atterraggio ha colpito un mezzo a terra. Secondo quanto si è appreso, il mezzo è stato centrato dalle pale del velivolo, che era in attività addestrativa. Nell’impatto, avvenuto pochi minuti dopo le 11, è deceduto un militare del Settimo Reggimento Aves Vega. Le cause dell’incidente sono ancora in fase di accertamento.

Il tragico incidente Un elicottero A 129 Mangusta dell’Esercito in fase di atterraggio all’aeroporto di Rimini ha urtato un veicolo. L’incidente ha provocato la morte dell’uomo che si trovava all’interno del veicolo. L’incidente ha provocato la morte di un caporal maggiore della brigata aeromobile Friuli effettivo al 7° reggimento 'Vega' dell’Aves, Aviazione dell’Esercito. Nel corso di un’attività addestrativa prevista nell’ambito di un’esercitazione pianificata da tempo, una pala dell’elicottero, in fase di atterraggio, ha urtato il veicolo da ricognizione dell’Esercito causando la morte dell’uomo che si trovava all’interno del mezzo.

La vittima La vittima è il caporal maggiore Fabio Di Giovanni, volontario in ferma prefissata di quattro anni. Di Giovanni era nato a Milano il 9 marzo 1986 ma era residente presso Montegualtieri, frazione di Cermignano (Te). Cordoglio alla famiglia per la scomparsa del caporal maggiore è stata espressa dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Fabrizio Castagnetti, e da tutta la Forza Armata. Le cause del sinistro, informa una nota dell’esercito, sono ancora in corso di accertamento.

Il cordoglio di La Russa Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, appresa la notizia del grave incidente avvenuto durante un’attività addestrativa pianificata presso l’aeroporto di Rimini, che ha provocato la morte in servizio di un militare dell’Esercito ha espresso, riferisce il ministero, "profondo cordoglio e sentimenti di vicinanza" alla famiglia del deceduto ed al generale di Corpo d’Armata Fabrizio Castagnetti, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.