Eliminato il Dream Team Messico la sua bestia nera

Anaheim. Il Dream Team del baseball ha fatto splash. Incredibilmente lo squadrone americano messo in campo nel primo mondiale aperto ai professionisti delle Major league non è riuscito nemmeno ad arrivare alle semifinali. Dopo aver perso con la Corea (vera rivelazione del torneo), gli Usa sono stati battuti anche dal Messico 2-1 e quindi clamorosamente eliminati, nonostante per la partita decisiva sia salito sul monte di lancio Roger Clemens, uno dei più grandi pitcher della storia di questo sport. Quella del Messico, tra l’altro, sta diventando una vera e propria maledizione per gli Stati Uniti, che erano stati eliminati dai centroamericani anche nelle qualificazioni ad Atene 2004. Ma quella volta non c’era in campo proprio la miglior formazione possibile, mentre adesso la resa del baseball americano è senza attenuanti.
Dunque gli Usa non sono tra le quattro potenze che si giocheranno il titolo: nelle semifinali in programma questa notte si sfideranno Giappone-Corea del Sud e Cuba-Repubblica Dominicana, con quest’ultima che può diventare la vera grande favorita di un torneo che in America e in Oriente sta avendo un successo di pubblico e audience tv che va oltre le più rosee previsioni.