Elkann: «Del Piero ci costa troppo»

«È un lusso che non ci possiamo più permettere. Il portafoglio Fiat conta più di quello Juventus»

da Milano

Tempi duri per Alex Del Piero. Qualcuno alla Juve sta pensando che non sia più indispensabile la sua presenza. E se quel qualcuno si chiama Lapo Elkann, allora la situazione per Pinturicchio incomincia a farsi preoccupante. A Milano, mentre faceva provare la «Grande Punto» a Viviana Beccalossi, vicepresidente del consiglio regionale, Lapo s’è lasciato scappare una confidenza che ha il sapore di una bomba: «Del Piero costa troppo per quello che rende. È un lusso che non ci possiamo più permettere. Il portafoglio Fiat è più importante del portafoglio Juve». Come a dire: da gennaio Alex è in vendita al miglior offerente. E per il club bianconero sarebbe davvero un grosso affare perchè Del Piero, con il contratto fino al 2008, guadagna la bellezza di 5 milioni netti annui, Indubbiamente un bel risparmio per la Juve. Anche perché tra un anno potrebbe rientrare Fabrizio Miccoli. «Se il Benfica non lo riscatta, Miccoli torna da noi. Altrimenti pagheranno quanto pattuito. Miccoli è un grande campione che al Benfica saprà farsi valere». Parole di Luciano Moggi che, intanto, si consola col duo Ibra-Trezeguet, ma che continua ad avere il problema di Del Piero.
In realtà il problema l’ha anche Capello, che però sembra averlo risolto, con la panchina duratura per il numero 10 bianconero. Problema grande dunque solo per Alex che nella Juve trova sempre meno spazio e che sta incominciando a guardarsi in giro per vedere dove poter concludere una gloriosa carriera. Il fatto è che i segnali negativi nei suoi confronti sono davvero tanti. Non solo Capello che lo emargina, ma anche il presidente della Fiat Luca Cordero di Montesemolo che, un paio di settimane fa, parlando del testimonial per la campagna Fiat, accennava a qualcun altro che non fosse Del Piero. E stizzita era arrivata la risposta di Del Piero: «Ci sono anche altri marchi di autovetture». Insomma, il rapporto è ormai deteriorato e a gennaio potrebbe veramente verificarsi l’addio di Del Piero alla Juve. Destinazione? Giappone, Inghilterra o anche, a sorpresa, Milan.