Elkann, Vespa e Saviano vincono il «Mondello Città di Palermo»

Lo scrittore tedesco Uwe Timm è il vincitore della sezione «opera di autore straniero» della XXXII edizione del premio «Mondello Città di Palermo» promosso dal Comune in collaborazione con la Fondazione Andrea Biondo e la Fondazione Banco di Sicilia. La premiazione si terrà il 25 novembre a Mondello e verrà preceduta da un convegno dal titolo «I nuovi scrittori e il Novecento», a cui parteciperanno scrittori e critici della nuova generazione, italiani e stranieri. Oltre a Timm, il presidente della giuria, Gianni Puglisi, ha reso noto i vincitori delle altre sezioni: per la poesia, il «premio Ignazio Buttitta» è andato a Roberto Rossi Precerutti con Rovine del cielo (Crocetti). La sezione «opera prima» è stata vinta da Francesco Fontana per il suo L'imitatore di corvi (Feltrinelli); per la traduzione, «premio Agostino Lombardo», la vincitrice è Susanna Basso per la sua traduzione de I Fantasmi di una vita di Hilary Mantel (Einaudi); il premio per la comunicazione è andato a Bruno Vespa e il Premio Speciale del Presidente della Giuria ad Alain Elkann. Proposto anche un premio speciale per Roberto Saviano, lo scrittore napoletano minacciato di morte per la sua denuncia contro la camorra.