Els «scaricato» per Schwartzel

10 alla pro-am più cool dell'anno (a Varese l'11 giugno). Modernamente benefica. Per la prima volta, una gara di golf si deciderà... cliccando! I Pro (tra cui Peppo Canonica, Chicco Molinari, Alessandro Tadini e Ascanio Pacelli) che parteciperanno al suddetto torneo, dal 21 al 28 maggio saranno infatti aggiudicabili all'asta su Ebay: gli amateur che offriranno di più, potranno infatti giocarci insieme nella pro-am. I ricavati saranno devoluti al Centro di Riabilitazione Equestre dell'Ospedale Niguarda. Dunque... cliccate, cliccate, cliccate! (www.proamceladagetoil.com)
8 alla soluzione di un dubbio amletico di stampo femminile. Funzionale. A parità di (centinaia di) euro, meglio la borsa all'ultimo grido dello stilista di tendenza o il drive iper-tecno-nucleo-atomico giapponese? Sbullonato il cervello, ho optato per qualcosa dove poter stipare serenamente le macerie della mia vita (biglietti usati del tram, rossetti liquefatti, malinconica lista della spesa...), piuttosto che qualcosa che possa mandare in macerie il delicatissimo equilibrio tecnico del mio swing. Le signore capiranno/apprezzeranno.
7 alla famiglia Woods. A la page. Sull'onda del nome imposto alla «pupina» di casa Totti (Chanel...), anche Tiger ed Elin hanno finalmente sciolto le riserve per l'erede previsto per giugno. Se maschio, si chiamerà Louis Vuitton, se femmina Prada.
4 a Rory Sabbatini. Vittima del Global Warming. Nel corso di un'intervista radiofonica rilasciata la sera prima dell'ultimo giro del Wachovia Championship (dove era appaiato in qualità di leader a Tiger Woods), dichiarava giulivo che, per avere la meglio sul numero 1 del mondo, per le 18 buche della mattina dopo si sarebbe ispirato a Davide e Golia. Sappiamo tutti com'è andata a finire, invece. Non resta che ipotizzare che in radio abbia sofferto di una botta di caldo, poverino.
4 a Ernie Els. Cornificato e abbandonato. In tempi di randagismo professionale (leggi «mobilità»), non deve stupire la scelta di Ricci Roberts, caddy storico di Big Easy, di lasciare il suo famosissimo datato datore di lavoro, per legarsi (orrore!) a un altro sudafricano, il baldo giovane di grandi speranze Charlie Schwartzel. D'altronde, chi meglio di un caddy sa leggere dove tira il vento?......